Uefa: Manchester City escluso dalla Champions League per 2 anni per violazione FFP. C’è il ricorso

Il Manchester City è stato escluso per i prossimi due anni dalla Champions League per la violazione del Financial Fair Play (FFP). Pugno duro da parte dell’UEFA che ha comminato anche una multa di 30 milioni di euro al club inglese.

Con un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale, l’UEFA ha fatto sapere di aver escluso per i prossimi due anni il Manchester City dalle coppe europee per la violazione del Financial Fair Play. Il club inglese ha già fatto sapere con un comunicato ufficiale che farà ricorso al Tribunale per l’arbitrato dello sport (TAS).

 

Stangata durissima per il City da parte del massimo organismo calcistico europeo che ha optato per l’esclusione dalle coppe a partire dalla stagione 2020/2021 dopo le gravi violazioni del Financial Fair Play. Inoltre, al club inglese è stata comminata anche una multa di 30 milioni.

Il Manchester City fu deferito lo scorso Maggio e per tutta l’estate si è parlato di una sentenza in procinto di arrivare. Tale sentenza avrebbe poi liberato Guardiola, accostato più volte alla Juventusma alla fine non arrivò ed i bianconeri annunciarono Sarri, negando ogni contatto con i Citizens per Pep.

Come si legge nel comunicato della UEFA, la Camera giudicante ha rivelato che ”  l Manchester City Football Club ha commesso gravi violazioni del regolamento sulle licenze e sul fair play finanziario del club UEFA sopravvalutando le entrate delle sue sponsorizzazioni nei suoi conti e nelle informazioni relative al break-even presentate alla UEFA tra il 2012 e 2016”.

Inoltre, sempre stando a quanto riferito nel comunicato, il Manchester City non avrebbe neanche collaborato nelle indagini con l’Ente di controllo finanziario del club UEFA (CFCB). Ciò ha di fatto aggravato la posizione del club inglese.

La decisione della Camera giudicante della UEFA ha scatenato subito tante reazioni via social. Ad essere interessati maggiormente sono i tifosi della Juventus che ora sognano di vedere Guardiola a Torino il prossimo anno, non essendo soddisfatti del lavoro di Sarri.

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei