UEFA-ECA verso modifica format Champions e Europa League: partite secche e Final Four

La UEFA e l’ECA sarebbero propense a ridurre al minimo il numero di partite da disputare in Champions League e Europa League, per questo vorrebbero modificare il format e, dopo i recuperi delle sfide di ritorno degli ottavi di finale ancora da disputare, svolgere i quarti di finale tramite partite secche per poi creare una sorta di Final Four per semifinali e finale da disputare a Istanbul e Danzica. Il possibile calendario prevederebbe la ripresa delle coppe europee il 7-8 agosto, con i quarti il 13-14-15 agosto e tra il 18 e il 30 agosto le Final Four.

I campionati riprenderanno tutti, o quasi, entro metà giugno, questo è poco ma sicuro. Eppure, la UEFA non ha ancora deciso in merito alla ripresa delle coppe europee, seppur Champions League e Europa League, alla fine, verranno, in qualche modo, completate.

Sicuramente, la priorità è tornare in campo e portare a termine i campionati nazionali. Solo dopo, infatti, ci sarà spazio per le coppe, che avranno, molto probabilmente, un mese a disposizione per essere completate, perché l’obiettivo è non mettere a repentaglio la prossima stagione, quella che porta ai grandi impegni delle nazionali.

Comunque, la UEFA sta lavorando con l’ECA per un piano su Champions League e Europa League: ridurre al minimo il numero di partite, abbattendo i rischi di nuovi contagi e concludendo la stagione 2019-2020 nel più breve tempo possibile.

In tal senso, le due istituzioni sono concordi nella necessità di modificare il format delle due coppe europee, che vedrebbero l’addio di partite andata e ritorno con la creazione di gare secche e Final Four.

Ma andiamo con ordine. La UEFA e l’ECA stanno pensando di completare prima gli ottavi di finale di Champions League con i recuperi delle partite precedentemente rinviate per lo scoppio dell’emergenza sanitaria e, poi, far disputare i quarti in gara secca, anche in Europa League ovviamente.

In seguito, non esisterebbero semifinali e finali, ma solo Final Four, che si disputerebbero solo nelle due città che ospiteranno la finale, cioè Istanbul per la Coppa dei Campioni e Danzica per la ex Coppa Uefa.

Il problema, però, di questa soluzione è che si scontra con i broadcaster che hanno acquistato i diritti tv della competizione e che vedrebbero quindi non trasmettere tantissime partite, quindi perse.

Nel frattempo, comunque, nelle prime idee di UEFA e ECA, il nuovo calendario prevederebbero il ritorno in campo il 7-8 agosto con i recuperi, poi il 13, il 14 e il 15 agosto con i quarti, da disputarsi in campo neutro, e le Final Four tra il 18 e il 30 agosto negli stadi di Istanbul e Danzica.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia