Udinese-Juventus, Allegri: “Prima giornata sempre difficile. Ronaldo mi ha detto che resta”

L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita contro l’Udinese. Il tecnico bianconero ha rassicurato i tifosi sul futuro di Cristiano Ronaldo.

Domani alle ore 18:30 inizierà il campionato della Juventus che dalla Dacia Arena di Udine comincia la sua corsa verso lo scudetto affrontando l’Udinese.

Partita che non si prospetta facile per la Juventus che ad Udine ha spesso e volentieri sofferto, pur ottenendo risultati positivi negli ultimi anni. Nell’ultima stagione, infatti, i bianconeri hanno vinto 2-1 solamente nel finale e grazie ad una papera di Musso, con i friulani che misero in gran difficoltà gli uomini allenati allora da Pirlo

Inoltre è anche la prima giornata di campionato e ciò nasconde molte insidie. Ne è convinto Massimiliano Allegri che oggi in conferenza stampa ha avvertito i suoi sul fatto che non sarà una passeggiata conquistare i tre punti: “”La prima di campionato è sempre un partita difficile soprattutto perché troviamo una squadra molto forte fisicamente. L’Udinese ha giocatori molto bravi in contropiede e dietro sono molto ben strutturati. Per portare a casa i tre punti bisognerà essere pronti e servirà fare una prestazione solida e tecnica con grande pazienza”.

Il tecnico bianconero ha poi parlato della condizione della squadra che è molto buona, dando anche qualche indicazione su chi scenderà in campo domani. Tra questi ci sarà anche Cristiano Ronaldo che Allegri considera valore aggiunto, con l’allenatore livornese che ha sottolineato come si debba giocare di squadra per esaltare il singolo. Allegri ha fatto anche chiarezza riguardo il futuro di CR7: “Ronaldo si è sempre allenato bene, si è sempre messo a disposizione. E io i rumors li ho letti solamente dai giornali. Non ci ha mai detto di voler andare via“.

Allegri ha poi specificato come Ronaldo abbia detto anche a lui che quest’anno resterà a Torino, chiudendo in maniera forse definitiva tutte le voci attorno al portoghese. Al tecnico bianconero è stato poi chiesto di Dybala e l’allenatore livornese ha affermato come abbia visto un Dybala tutto nuovo rispetto agli ultimi mesi: “Paulo si è presentato quest’anno come il suo primo anno alla Juve. Sa anche lui che le ultime due annate non sono state al livello delle sue potenzialità. Lui è bravo, per giocare a calcio a grandi livelli però bisogna allenarsi ad una certa intensità. Se gioca sarà capitano”.

Dopo aver deluso lo scorso anno, la Juventus con Allegri torna prepotentemente in corsa per lo scudetto. Ma il tecnico livornese ha giocato a nascondino, dichiarando come la sua squadra non sia la favorita per la vittoria finale: Di solito la favorita è chi vince lo scudetto, noi siamo nelle squadre che puntano a vincere lo scudetto, però facciamo un passo alla volta e pensiamo alla partita di domani”.

Per quanto riguarda il mercato sono arrivati Kaio Jorge Locatelli, ma difficilmente saranno entrambi della partita dal 1′. La Juventus potrebbe effettuare qualche altra operazione in entrata (Pjanic ndr.) ed in uscita (McKennie ndr.), ma Allegri si è detto soddisfatto della rosa attuale: “Al mercato pensa la società con cui sono in grande sintonia. Io ho detto che sono contento dei giocatori che ho a disposizione. Ho trovato una squadra che ha fatto bene l’anno scorso vincendo due trofei e andando in Champions League con giovani che sono cresciuti”

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei