Udinese-Juventus 2-2, Allegri: “Buona gara, poi successe cose inaspettate. Ronaldo si è messo a disposizione”

L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato a DAZN al termine della partita pareggiata 2-2 contro l’Udinese. Il tecnico bianconero deluso per la rimonta subita, ma contento per la prestazione

Esordio non positivo in campionato per la Juventus che alla Dacia Arena si fa rimontare da 2-0 a 2-2 dall’Udinese, gettando al vento 3 punti che sembravano in tasca.

La partita era iniziata benissimo per i bianconeri che al 3′ sono passati in vantaggio grazie a Dybala, con la Joya che ha poi firmato l’assist per il 2-0 di Cuadrado al 23′. Nella ripresa, però, due brutti errori di Szczesny permettono all’Udinese prima di riaprire la partita con Pereyra su rigore e poi di pareggiare i conti con Deulofeu. Nel finale gol annullato dal VAR a Cristiano Ronaldo.

Di certo non l’esordio che si aspettava Massimiliano Allegri che ha parlato a DAZN al termine dell’incontro. Il tecnico bianconero ha trovato positiva la prova dei suoi, affermando poi come nel calcio succedono cose inaspettate che i suoi non hanno saputo gestire: “Diciamo che abbiamo fatto una buona partita, purtroppo il calcio è anche questo. Succedono delle cose che sono inaspettate. Dovevamo fare un pochino meglio nel secondo tempo nella gestione della palla, eravamo in controllo, però l’imprevisto è una cosa che non siamo riusciti a gestire. Questa è una cosa che dobbiamko imparare in fretta. Menomale che è capitato alla prima giornata e ci dovrà servire di lezione”.

Per Allegri, dunque, la prestazione c’è stata da parte della squadra e negli ultimi minuti ha trovato spazio anche Locatelli. Il tecnico livornese ha le idee chiare su di lui: “Può giocare sia da play che da mezzala, soprattutto con due in mezzo al campo che gestiscono un po’ il gioco viste le caratteristiche che abbiamo. E’ un po’ indietro di condizione, tra l’altro Ramsey oggi ha fatto una buona partita davanti alla difesa. Direi che la prestazione è stata buona, purtroppo nel calcio bisogna vincere. conta solo quella cosa. Dobbiamo gestire certi momenti della partita in modo diverso, da squadra matura. Bisogna imparare a gestire velocemente l’imprevisto”.

La Juventus ha perso molti palloni nel secondo tempo ed anche Allegri si è detto d’accordo con questa disamina. Nonostante si trattasse della prima giornata ed un po’ di stanchezza era da mettere in preventivo, per l’allenatore bianconero non si possono subire due gol a quel modo“Sono d’accordo, nel secondo tempo abbiamo perso 2-3 palle di troppo, forse anche qualcuna di più. Forse eravamo anche un pochino stanchi, perchè faceva molto caldo e siamo all’inizio della stagione. Però non puoi comunque prendere due gol del genere.  In quei momenti piuttosto ti metti lì a difendere e non rischi niente. Ma la squadra ha difeso anche bene perchè non abbiamo subito un tiro in porta. Però il calcio è questo, vuol dire che ci sarà da insegnamento per la prossima volta”.

Prima del calcio d’inizio ha fatto molto discutere l’assenza di Cristiano Ronaldo, con le voci di mercato che sono tornate prepotentemente a galla. Allegri, però, è stato chiaro, affermando come l’esclusione dai titolari sia stata esclusivamente una scelta tecnica: “Ronaldo sta bene, avevo parlato con lui, vedendo un po’ l’inizio della stagione, vedendo le condizioni un po’ di tutti, pensando un po’ alla partita soprattutto all’inizio, gli ho detto: vieni panchina che nel secondo tempo ci sarà bisogno di entrare. Si è messo a disposizione come hanno fatto tutti. Poi quando è entrato ha fatto bene, aveva fatto anche gol, poi per un centimetro quel gol non era buono”.

Il tecnico livornese ne ha poi approfittato per difendere Szczesny su cui stanno piovendo critiche pesanti dopo i due brutti errori che hanno permesso all’Udinese di pareggiare: “Tra l’altro, prima che me lo domandino e scrivano, Szczesny è un grandissimo, e non è una questione dell’errore tecnico che è stato fatto, è soprattutto una questione ci capire il momento, in quel momento buttare la palla in tribuna non è vergogna, soprattutto quando si veniva da un rigore commesso. Sicuramente servirà da lezione anche a lui”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei