Tennis, WTA Palermo: en plein azzurro, avanzano Paolini, Errani e Cocciaretto

Giornata d’oro per le azzurre impegnate nel day one di Palermo, quello più atteso, quello del ritorno, dopo più di cinque mesi di inattività, sul rettangolo di gioco.

Nel caldo e ventoso pomeriggio siciliano sono arrivate grandi soddisfazioni dalla compagine azzurra che vedeva al via, in questo girono inaugurale ben tre ragazze, tutte di fronte ad incontri per nulla semplici.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale Palermo Ladies Open)

Grande vittoria, rimontando un set ed un break di svantaggio, per Jasmine Paolini, recente campionessa nei Campionati Assoluti Italiani di Todi, ai danni della russa, ex top ten, Daria Kasatkina, piegata, non senza difficoltà anche fisiche, per entrambe, ben oltre la mezzanotte, in tre set (5-7 6-4 6-4).

Per la tennista toscana al prossimo turno, valido già per centrare l’accesso nei quarti di finale, ci sarà la vincente della sfida, in programma nella giornata odierna, tra la numero cinque del tabellone, la belga Elise Mertens e la qualificata bielorussa Aliaksandra Sasnovich.

Buona la prima anche per Sara Errani, protagonista nel tardo pomeriggio di un’incredibile battaglia contro la romena Sorana Cirstea vinta in tre set (7-5 1-6 6-4), malgrado le solite problematiche al servizio, anche se regolando il numero di doppi falli, ma con l’encomiabile ed immancabile forza di volontà che la contraddistingue.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale Palermo Ladies Open)

Per l’ex numero cinque del mondo adesso ci sarà un’altra sfida particolarmente insidiosa contro la ceca Krystina Pliskova che, un po’ a sorpresa, in un match terminato oltre le due di notte, ha regolato con un duplice 6-4 la greca Maria Sakkari, numero 20 del mondo e terza favorita del seeding.

Infine, prima vittoria in un main draw WTA in carriera per la giovane classe 2000 Elisabetta Cocciaretto che, in due set, in maniera più netta e convincente del previsto, ha avuto la meglio sull’esperta slovena Polona Hercog (7-6 6-3) tra l’altro finalista a Palermo nove anni fa, nel 2011.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale Palermo Ladies Open)

Per Cocciaretto adesso una sfida complicata ma interessante per testare il suo livello ed il suo processo di crescita contro la croata Donna Vekic, numero 24 del mondo e testa di serie numero 6 a Palermo che, in due rapidi set, ha lasciato le briciole all’olandese Arantxa Rus (6-1 6-2).

Nulla da fare, invece, nell’ultimo turno di qualificazioni per Martina Trevisan che, dopo un primo set estremamente equilibrato nel quale ha sciupato plurimi set point nel tie break, ha finito per cedere in due alla giovane slovena Kaia Juvan che ha così centrato l’accesso nel tabellone principale.