Tennis, WTA Dubai: passa solo Halep, fuori Pliskova e Muguruza

Una giornata ricca di sorprese quella dedicata agli incontri di quarti di finale nel WTA Premier di Dubai in cui praticamente tutte le teste di serie più importanti rimaste sono uscite.

L’unica a sopravvivere a questa ecatombe è stata la numero uno del tabellone, e adesso naturale favorita per la vittoria finale, Simona Halep che, come nel turno precedente, in rimonta, ha avuto la meglio sulla bielorussa Aryna Sabalenka (3-6 6-2 6-2).

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

In semfinale la tennista romena, già campionessa a Dubai nel 2015, sfiderà la sorprendente qualificata statunitense Jennifer Brady che, dopo aver spazzato via all’esordio la numero tre del seeding Elina Svitolina, ha piegato in tre set la spagnola Garbine Muguruza (6-7 6-3 6-4), fresca finalista a Melbourne.

Nella parte bassa del main draw del WTA Premier di Dubai, invece, prosegue il momento d’oro della kazaka Elena Rybakina già alla quarta semifinale della stagione dopo le tre finali raggiunte a Shenzhen, Hobart e la scorsa settimana a San Pietroburgo.

La giovane kazaka, nativa di Mosca, ha superato in due set, con grande personalità ed autorevolezza, la numero due del tabellone e tre della classifica mondiale Karolina Pliskova (7-6 6-3) centrando così l’accesso ad una nuova importante semifinale.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Per un posto, invece, in una nuova finale, Rybakina se la vedrà adesso contro la croata Petra Martic, protagonista fin qui di un 2020 un po’ opaco ma molto convincente a Dubai e vincente, ieri, in due set, contro l’estone Anett Kontaveit (7-6 6-1).

SEMIFINALI WTA PREMIER DUBAI

(1) SIMONA HALEP (ROU) vs (q) JENNIFER BRADY (USA) (H2H 2-0)

(8) PETRA MARTIC (CRO) vs ELENA RYBAKINA (KAZ) (H2H 0-0)