Tennis: Marin Cilic trionfa a Stoccarda. Al via i tornei di Halle e Londra con vista su Wimbledon

Il 32enne croato supera il giovane canadese Felix Auger-Aliassime in due set (7-6; 6-3) e conquista il suo 19° titolo ATP. La stagione sull’erba entra nel vivo: fino al 20 giugno i due 500 di preparazione allo Slam britannico con cinque italiani in tabellone al Queen’s.

Nella giornata della finale del Roland Garros, con tutti i riflettori puntati su Novak Djokovic, è Cilic a inaugurare la stagione sull’erba conquistando l’ATP 250 di Stoccarda, il primo della sua lunga carriera. Il tennista di Medjugorje torna così al successo dopo tre anni.

Il vincitore dello US Open 2014, sconfitto pochi giorni fa da Federer a Parigi, ha regolato la giovane promessa del tennis canadese al termine di un percorso netto (nemmeno un set concesso in tutto il torneo), impreziosito dalle vittorie sul georgiano Basilashvili al secondo turno e sulla testa di serie n. 1 Shapovalov ai quarti.

Per Auger-Aliassime arriva inesorabile l’ottava sconfitta su otto finali giocate da professionista nel circuito maggiore: un dato che inizia a farsi preoccupante e addensa più di un dubbio sulle reali possibilità di consacrazione di un tennista da un paio di anni stabile nella fascia 15-25 del ranking ma ancora lontano dal salto di qualità definitivo.

L’urlo liberatorio di Marin Cilic al momento della conquista del titolo di Stoccarda (fonte: ATPTour)

È intanto ai blocchi di partenza, dopo il weekend dedicato alle qualificazioni, lo storico torneo londinese giocato sull’erba del Queen’s club, con i nostri portacolori chiamati a prolungare lo straordinario momento del tennis italiano maschile.

Avvio morbido per Fognini, che al primo turno dovrà archiviare la pratica Yen-Hsun Lu, n. 624 del ranking, prima di un possibile incrocio proprio con Cilic. Dopo la prematura sconfitta al Roland Garros Lorenzo Sonego è chiamato a reagire contro il qualificato Troicki (n. 230).

Nella parte alta del tabellone sarà derby tra Stefano Travaglia e Matteo Berrettini: il tennista romano, testa di serie n. 1 del torneo, scende per la prima volta sull’erba londinese con l’obiettivo di raggiungere la finale e confermare gli ottimi risultati dell’estate 2019 (vittoria a Stoccarda e quarti a Wimbledon). Suggestivo il possibile incontro al secondo turno con l’ex n. 1 del mondo Andy Murray, primatista di successi al Queen’s (ben cinque), qui in veste di wild card.

Occhi puntati anche su Jannik Sinner, che complici il recente ingresso tra i professionisti e la cancellazione causa Covid della stagione sull’erba del 2020 affronterà a partire da oggi le sue prime vere partite su questa superficie (sporadiche le apparizioni del 2019): al primo turno se la vedrà con la wild card britannica Jack Draper, suo coetaneo e n. 309 del ranking.

Mediamente più alto il livello del tabellone di Halle, orfano di italiani ma con sei dei primi dieci tennisti del mondo presenti e già al primo turno ricco di match intriganti. Si segnalano almeno: Medvedev (testa di serie n. 1) contro l’ottimo Struff, giustiziere di Rublev e di Alcaraz a Parigi; l’incontro tra il vincitore di Parma Sebastian Korda e lo spagnolo Bautista Agut; il derby russo tra Khachanov e Rublev. Nella parte bassa del tabellone Tsitsipas atteso al varco dal francese Rinderknech, che ha battuto Sinner a Lione. Partenza agevole anche per Zverev e Federer (teste di serie n. 3 e n. 5), che dovrebbero regolare senza patemi rispettivamente Koepfer e Ivashka.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus