Tennis, ATP: Rublev contro Basilashvili ad Amburgo, Fritz e De Minaur illuminano Atlanta

Nel circuito maschile ATP la situazione relativa agli eventi in programma questa settimana è molto più variopinta e diversificata con tornei sul rosso e sul cemento, di differente livello, adatti un po’ a tutte le esigenze.

ATP AMBURGO

In Germania, nel torneo più prestigioso della settimana di categoria ATP 500, la finale sarà, in modo anche un po’ sorprendete visti i tre top ten al via, la sfida tra il giovane russo Andrey Rublev ed il georgiano Nikoloz Basilashvili.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Rublev, classe ’97 e già ex top 30, dopo un brutto infortunio che l’ha tenuto a lungo fuori dai campi, ah ritrovato ad Amburgo il suo miglior tennis e, dopo aver sorpreso nei quarti il primo favorito del seeding, l’austriaco Dominic Thiem con due tie break, ieri ha recuperato uno svantaggio di un set e 2-4 nel secondo prima di avere la meglio, dominando al terzo, sullo spagnolo Pablo Carreno Busta.

In finale Rublev del vedrà contro il campione uscente del torneo, il georgiano Nikoloz Basilashvili che, dopo aver rimontato più e più volte uno svantaggio nel terzo set, salvando anche due match point, ha trovato alla fine il successo contro il numero due del tabellone ed idolo di casa Alexander Zverev.

ATP ATLANTA

Sarà una finale tra giovani nel primo evento su cemento nella tournée nordamericana, ad Atlanta, che terrà poi banco per tutto il prossimo mese di agosto e gli inizi di settembre.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Il giovane statunitense classe ’97 Taylor Fritz ha trovato il successo, in tre set, contro il britannico Cameron Norrie difendendo così il suo pronostico che, da seconda testa di serie, lo vedeva in finale.

Oggi, per il titolo, sfiderà l’australiano classe ’99 e terza testa di serie ad Atlanta, Alex De Minaur che, in tre set, ha avuto la meglio su un altro giovane, lo statunitense Reilly Opelka, raggiungendo così la quarta finale della sua giovanissima carriera.

ATP GSTAAD

Settimana incredibile per il tedesco Cedrik-Marcel Stebe, ex top 100, scivolato fuori dai primi 400 a causa di un infortunio ed entrando nel main draw del torneo svizzero grazie al ranking protetto, congelato prima del problema fisico.

Stebe, ieri, dopo aver vinto in mattinata il suo match valido per i quarti di finale e rinviato venerdì per pioggia contro l’azzurro Thomas Fabbiano, ha poi vinto anche nel pomeriggio, sempre in tre set, contro il portoghese Joao Sousa, centrando così l’accesso in finale.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Adesso per lui, ci sarà lo spagnolo Albert Ramos Vinolas che, nell’ennesimo derby iberico della settimana dopo i successi contro i connazionali Fernando Verdasco e Roberto Carballes Baena, ha avuto la meglio anche su Pablo Andujar ottenendo così il pass per la finale.