Tennis, ATP Master 1000 Shanghai: avanzano Nadal e Federer, passa anche Zverev, fuori Thiem e Goffin

Terza giornata del penultimo Master 1000 della stagione in scena a Shanghai ed esordio positivo per i due grandi favoriti, i primi due giocatori dell’anno Rafael Nadal e Roger Federer.

Il maiorchino, numero uno del mondo, ha sconfitto in due rapidi set il NextGen statunitense Jared Donaldson al quale ha lasciato appena tre giochi in quella che è diventata la sua tredicesima vittoria consecutiva dopo i titoli a New York e Pechino.

Domani, Rafa, tornerà in campo per gli ottavi di finale contro il nostro Fabio Fognini, duello che in passato ha dato vita a diverse entusiasmanti sfide e che vede Nadal condurre per 9-3 nei precedenti.

Successo in due set anche per Roger Federer, numero 2 del mondo e testa di serie numero due, che a Shanghai fa il suo ritorno, nel suo primo match ufficiale dopo la sconfitta nei quarti di Flushing Meadows contro Juan Martin del Potro.

Federer ha sconfitto, nel suo esordio nel torneo, il piccolo argentino Diego Schwartzman che, soprattutto nel primo parziale ha dato del filo da torcere al campione di Melbourne e Wimbledon, recuperando un break di svantaggio e costringendolo al tie break.

Ma nel gioco decisivo, la classe di Federer è emersa in tutta la sua luce permettendogli di imporsi facilmente proseguendo nell’inizio di secondo set nel quale ha maturato il break utile per il successo finale.

Domani, in ottavi di finale, Federer affronterà l’ucraino Dolgopolov che ha battuto in 3 set il mancino spagnolo Lopez. 

E’ durato solo 4 giochi ed appena 12 minuti l’esordio di Alexander Zverev nel torneo in seguito al ritiro del suo avversario, il britannico di origini slovene Bedene.

Domani, il giovane tedesco sfiderà nell’incontro più affascinante di giornata, il gigante argentino Juan Martin del Potro che già ieri aveva strappato il pass per gli ottavi di finale.

Subito fuori invece David Goffin, recente trionfatore a Shenzhen e Tokyo, che, probabilmente stanco ed affaticato, ha ceduto al francese Gilles Simon così come Dominic Thiem, testa di serie numero 5, sconfitto in 3 set combattuti, al tie break decisivo, dal serbo Viktor Troicki.

Per il secondo anno consecutivo il giovane austriaco sembra essere arrivato stanco al finale di stagione dopo aver giocato veramente tanti, troppi tornei, finendo per compromettere, probabilmente, la sua prestazione nelle ATP Finals di Londra.

Infine, successo al tie break del terzo anche per Grigor Dimitrov che ha sconfitto lo statunitense Harrison dopo aver salvato addirittura 3 match point prima di imporsi 8-6 nel gioco decisivo.