Tennis, ATP Master 1000 Roma: strepitoso Berrettini fa fuori Zverev, bene anche Khachanov e Coric

Grande sorpresa nel martedì del Foro Italico ed è una sorpresa tutta azzurra con la vittoria di uno strepitoso Matteo Berrettini sul campione 2017 e finalista uscente Alexander Zverev.

Il ventitreenne romano, reduce dal successo di Budapest e dalla finale a Monaco di Baviera e fresco di best ranking, ha estromesso il numero 5 del mondo in due set, con un duplice 7-5 grazie ad una performance perfetta.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale Federtennis)

Berrettini ha servito bene, tenuto brillantemente da fondo con colpi piatti e potenti e sfruttato alla perfezione l’arma della palla corta per scombinare le carte in tavola al suo avversario apparso, come nel resto di questo inizio di 2019, davvero sottotono, poco in fiducia e troppo falloso.

Così, Berrettini centra per la prima volta in carriera gli ottavi di finale a Roma dove troverà, in un match completamente diverso ma comunque decisamente alla portata, il vincente della sfida tra due specialisti della superficie, lo spagnolo Albert Ramos Vinolas e l’argentino Diego Schwartzman.

Sempre nella giornata di ieri hanno ottenuto l’accesso agli ottavi di finale anche il russo Karen Khachanov, vincente in tre set, in rimonta, contro lo spagnolo Roberto Bautista Agut, il croato Borna Coric, a segno in due contro il britannico Cameron Norrie ed il georgiano Nikoloz Basilashvili che si è imposto sul serbo Laslo Djere.

Per quanto riguarda i primi turni, invece, bella vittoria con tanto di show per i tifosi accorsi sul Campo Centrale per il talentuoso Nick Kyrgios in tre set contro il numero 12 del tabellone Daniil Medvedev.

Buona la prima anche per il belga David Goffin vittorioso in una delle sfide più interessanti di primo turno contro l’ex finalista del torneo, lo svizzero Stan Wawrinka apparso meno convincente rispetto alla scorsa settimana, a Madrid.

Nulla da fare, ma splendida esperienza da portare con sé e da tenere a cuore per il vincitore delle prequalificazioni e numero 416 delle classifiche ATP Andrea Basso che, sul Grandstand ha dato del filo da torcere, soprattutto nel secondo set, al campione slam e numero 10 del mondo Marin Cilic, tenuto a lottare sul campo per più di un’ora e mezza di gioco. 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus