Tennis, ATP Cincinnati/New York: Opelka piega Berrettini, bene Djokovic, Tsitsipas e Medvedev

Si ferma agli ottavi di finale la corsa di Matteo Berrettini nel primo ATP Master 1000 di questa problematica stagione 2020, il torneo di Cincinnati sui campi di New York.

L’azzurro, sesta testa di serie del tabellone, ha ceduto in due set allo statunitense Reilly Opelka (6-3 7-6), perfetto al servizio e cinico nei momenti cruciali di entrambi i parziali.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Nel primo set è un unico break a fare la differenza, conquistato dal classe ’97 statunitense nell’ottavo gioco e poi difeso, senza alcuna sbavatura, tenendo il servizio a zero.

Nel secondo parziale, invece, è solo il tie break a risolvere la contesa e qui Opelka, con un lob graziato, un errore sottorete dell’azzurro e la solita, impeccabile, solidità al servizio, scappato subito avanti per 6-2, ha modo di chiudere, al terzo match point, l’intera pratica.

´Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Per lui adesso, nei quarti di finale del torneo di casa, ci sarà il greco Stefanos Tsitsipas che sta facendo un’ottima figura fin qui nell’evento e che ieri, in due tie break, entrambi dominati, ha avuto la meglio su John Isner (7-6 7-6).

Nell’altro quarto di finale della parte bassa, invece, prosegue il momento d’oro del serbo Filip Krajinovic che, dopo aver lasciato appena tre giochi a Dominic Thiem, fa altrettanto contro l’ungherese Marton Fucsovics (6-2 6-1).

Adesso per lui ci sarà una sfida molto intrigante ed affascinante contro il canadese Milos Raonic, apparso altrettanto in forma in questa apertura di torneo e vincente, ieri, in due comodi set, sull’ex numero uno del mondo Andy Murray (6-2 6-2).

´Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Nella parte alta del tabellone, invece, continua senza intoppi la corsa del primo favorito, il serbo Novak Djokovic che, in due rapidi set, ha trovato il successo contro lo statunitense Tennys Sandgren (6-2 6-4).

Nei quarti di finale Djokovic se la vedrà contro un eccellente Jan Lennard Struff che, dopo aver superato a sorpresa due giovani talenti come Alex de Minaur e Denis Shapovalov, ha impreziosito ulteriormente il suo torneo con una vittoria ai danni del belga David Goffin (6-4 3-6 6-4), numero 10 del mondo.

Infine, netta vittoria per il campione in carica, il russo Daniil Medvedev, ai danni dello sloveno Aljaz Bedene (6-3 6-3), per il quale, però sfuma il derby contro il connazionale Karen Khachanov sconfitto, in rimonta, dallo spagnolo Roberto Bautista Agut (4-6 6-3 6-2) numero 8 del main draw.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€