Tennis, ATP Challenger di Parma: bene Vanni, Arnaboldi e Viola, oggi l’esordio di Musetti

Tre azzurri in campo nella prima giornata dell’ATP Challenger di Parma, il secondo evento di questo livello organizzato nell’ultimo mese dalla città emiliana, e tre successi.

Buona la prima per Luca Vanni che, dopo aver superato le qualificazioni, si è imposto in due set sul francese Tristan Lamasine (6-2 6-4) anche lui proveniente dal tabellone cadetto, centrando così l’accesso al secondo turno in poco meno di 90 minuti di gioco.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale Federtennis)

Supera il primo ostacolo in due set anche Andrea Arnaboldi, rientrato come lucky loser ma subito vincente in poco più di un’ora di match contro il tunisino Malek Jaziri (6-3 6-4), numero 242 del mondo ma con un passato nei primi 100.

Avanza anche Matteo Viola che, dopo appena 43 minuti ed un primo set vinto, ha approfittato del ritiro del suo avversario, il kazako Dmitry Popko (6-4 1-0 ritiro), volando così al turno successivo.

Esordio con successo anche per il primo favorito del seeding, il francese Gregoire Barrere, a segno in due tie break sul russo Evgeny Karlovskiy (7-6 7-6), così come il numero otto del tabellone, lo statunitense Maxime Cressy, vincente sul francese Maxime Janvier (6-2 6-4).

Fuori al primo turno, invece, la sesta testa di serie, il serbo Nikola Milojevic battuto in due set dal francese Constant Lestienne(7-6 7-5) mentre occorre registrare anche il forfait del numero due del seeding, il bosniaco Damir Dzumhur ko per un probl ema alla schiena e sostituito dal danese Holger Vitus Nodskov Rune.

QUI, per il tabellone dell’ATP Challenger di Parma.

QUI, per l’ordine di gioco di oggi (in campo Musetti).

Migliori Bookmakers AAMS

Sito scommesseCaratteristicheBonusVai al sito
Eurobet10€ Bonus Scommesse al DepositoBonus Scommesse fino a 215€ Vai al sito
SNAIBonus 15€ Gratis alla RegistrazioneBonus 100% fino a 300€ sul primo deposito Vai al sito
Starcasino ScommesseFino al 300% Bonus Multipla ScommesseBonus Fino a 1000€ Vai al sito

Informazioni sull'autore
Appassionato di sport e delle storie dello sport, mi emoziono con il calcio e con il tennis ma, seppur tifoso, provo sempre a non eccedere talvolta mordendomi la lingua. Bianconero dalla nascita, per alcuni un pregio, per altri no.
Tutti i post di Marco Pardini