Tennis, ATP Challenger Antalya: Musetti già ai quarti, vittorie per Lorenzi e Giannessi, out Giustino

Una giornata incredibilmente intensa dopo ben quattro giorni di pioggia e così l’ATP Challenger di Antalya, che si disputa sulla terra rossa all’aperto, ha potuto finalmente vedere del tennis giocato.

Protagonista di questo giovedì è senz’altro Lorenzo Musetti, quinta testa di serie del tabellone turco, che ha prima lasciato due giochi al cileno Alejandro Tabilo (6-2 6-0) e poi quattro all’indiano Ramkumar Ramanathan (6-0 6-4), centrando così già l’accesso ai quarti di finale.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale Federtennis)

Stessa sorte anche per il numero uno del seeding e principale favorito del torneo, lo spagnolo Jaume Munar che, nel doppio impegno, ha sconfitto prima il connazionale Carlos Taberner (6-3 6-4) e poi il ceco Zdenek Kolar (6-2 6-4).

Buona la prima per Alessandro Giannessi e Paolo Lorenzi vincitori, un po’ a sorpresa, sicuramente contro pronostico, contro due teste di serie, il ligure contro il numero sette, lo slovacco Jozef Kovalik (6-4 7-5), il toscano, invece, contro il numero sei, il tedesco Daniel Altmaier (6-4 6-2).

Subito fuori, invece, Lorenzo Giustino che, in uno dei primi incontri della giornata, aveva ceduto in quasi due ore e mezza di gioco, in tre set, proprio al ceco Kolar (6-3 3-6 7-5) poi sconfitto, come detto, da Munar.

Infine, nessuna buona notizia dal tabellone di qualificazione con i tre italiani in gara tutti eliminati all’esordio, Gian Marco Moroni sconfitto al tie break del terzo set (10 punti a 8) dal turco Yanki Erel (6-3 3-6 7-6), Andrea Arnaboldi sbattuto contro l’argentino Tomas Martin Etchverry (6-2 6-4) ed Andrea Pellegrino superato da Facundo Mena (4-6 6-3 6-3).

QUI, per il tabellone completo dell’ATP Challenger di Antalya.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Marco Pardini

Informazioni sull'autore
Appassionato di sport e delle storie dello sport, mi emoziono con il calcio e con il tennis ma, seppur tifoso, provo sempre a non eccedere talvolta mordendomi la lingua. Bianconero dalla nascita, per alcuni un pregio, per altri no.
Tutti i post di Marco Pardini