Superlega maschile: Perugia e Trentino dominano la 5a giornata di ritorno

La sfida fra le squadre ai poli opposti della classifica, ha visto la Sir Safety Conad Perugia uscirne vincitrice. La Top Volley Cisterna perde in modo netto i primi due set; poi cerca la reazione, trovandosi anche in vantaggio nella parte iniziale del terzo parziale. Alla fine, i pontini non riescono a strappare neanche un set alla capolista che ottiene così la 14a vittoria stagionale.

Invece, non si sono conclusi i problemi per le due squadre brianzole. L’Allianz Milano e la Vero Volley Monza, sempre a causa del Covid, sono state costrette a rimandare la terza partita consecutiva, rispettivamente contro la Consar Ravenna e la Kioene Padova.

Stessa sorte è capitata alla Gas Sales Bluenergy Piacenza. In settimana sono stati trovati alcuni atleti piacentini positivi. Per la probabile presenza di un cluster epidemico, la Lega pallavolo ha deciso di rimandare anche il loro incontro con la Cucine Lube Civitanova.

Logo Superlega maschile volley

Leo Shoes Modena – Itas Trentino

Una delle sfide più sentite nel campionato italiano è certamente il derby dell’A22, che vede sfidarsi Modena e Trentino. Stessi colori, giallo e blu, che hanno fatto la storia della pallavolo, si sfidano per la 76a volta. Nell’ultima gara dell’anno sono i gialloblù dell’Itas Trentino a trionfare con il punteggio di 1 a 3 (18-25, 27-29, 25-23, 22-25).

Primo set

Errore inusuale di Giannelli che sbagliando l’alzata regala il primo vantaggio a Modena (3-2). Salvataggio in extremis dell’opposto modenese che si trasforma in un punto con la pipe di Lavia (8-10). Lisinac si impone a muro, prima blocca il suo connazionale al centro e subito dopo il n.14 modenese (10-13). Sarà lo stesso centrale serbo a mettere a segno l’ace valevole per il 10 a 14 e costringere Giani a chiamare time-out.  

Lavia commette un errore in parallela e il tecnico modenese ferma il gioco nuovamente (12-18). Giannelli continua a sfruttare la coppia serba al centro, vanno a segno i primi tempi di Lisinac (15-21) e di Podrascanin (16-23). Michieletto non trova le dita del muro e non chiude il set (18-24), ci pensa Vettori con un errore in parallela a regalare il parziale agli ospiti.  

Secondo set

Giannelli continua ad essere in difficoltà, non si intende con Lucarelli che non arriva ad attaccare una pipe spostata (4-3). I tre ace consecutivi di Michieletto permettono a Trento di sorpassare i padroni di casa (5-7), uno dei quali su Lavia a cui viene preferito Karlitzek.

Il punto diretto al servizio di Christenson riporta la situazione sull’8 pari. Fatica ancora la ricezione della Leo Shoes che subisce un altro ace anche da Nimir e costringe Giani a chiamare il time-out (12-15). Al ritorno in campo la situazione non cambia, il n.14 di Trento trova la zona di conflitto tra le due bande modenesi e sigla il 16° punto.

Gli errori in attacco di Potke e Michieletto riaprono la partita e Modena si guadagna il +1 (23-22). Lucarelli inverte la situazione e ottiene il set point, annullato da Vettori (24-24). Nimir ottiene il punto del vantaggio con una diagonale da posto 4 e il parziale si chiude con un ace dello schiacciatore brasiliano.

Terzo set

Finalmente Petric prende le misure sulla diagonale dell’opposto olandese (3-2). Il vantaggio aumenta con l’ace della banda tedesca (4-2). Lisinac pareggia i conti al servizio (4-4). La reazione di Modena è guidata dallo schiacciatore serbo: prima mette a segno un mani fuori e poi trova il punto diretto in battuta (9-7). Ace di Giannelli che vale il 10 pari. Il neoentrato Cortesia ferma il pallonetto di Petric (13-13).

Lucarelli firma l’ace del +2 (17-19). Karlitzek si improvvisa alzatore per il compagno di ruolo che gioca d’astuzia e trova le mani del muro (19-19). Anche Grebennikov si deve arrendere al servizio di Abdel Aziz (20-22). Christenson recupera una palla impossibile e la banda serba chiude il punto del 22 pari. Nimir manda fuori l’attacco in diagonale e Petric con un ace sigla il punto che riapre la partita.   

Quarto set

Torna a farsi vedere Mazzone con un primo tempo staccato (4-1) e Lorenzetti chiama time-out. Non bastano le numerose difese di Modena, Trento chiude il punto del -1 (6-5). Christenson riesce a fermare l’attacco di Lucarelli (10-10). Mani out della banda tedesca che riporta in vantaggio i padroni di casa (12-11) e si ripete per il 14-12.

Nimir viene bloccato, una prima volta, dal muro del pari ruolo modenese (15-13) e poi anche da Stankovic (19-17); Lorenzetti decide di fermare il gioco. L’opposto trentino mura Karlitzek (20-22) e questa volta è Giani a richiamare i suoi in panchina. La pipe di Lavia annulla il primo match point (22-24) ma è ancora l’olandese con un mani fuori a chiudere l’incontro.

Superlega maschile: ecco i risultati della quinta giornata di ritorno

Top Volley Cisterna-Sir Safety Conad Perugia 0-3 (14-25, 19-25, 21-25)
Leo Shoes Modena-Itas Trentino 1-3 (18-25, 27-29, 25-23, 22-25)
Consar Ravenna-Allianz Milano Rimandata
Vero Volley Monza-Kioene Padova 30/12/2020 ore 18:00
Cucine Lube Civitanova-Gas Sales Bluenergy Piacenza Rimandata
NBV Verona-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 28/12/2020 ore 18:00

Superlega maschile: classifica aggiornata dopo la quinta giornata di ritorno

SquadraPGVPSetPt
1Sir1614244:1143
2Lube1412237:1433
3Callipo1410432:2128
4Trentino138528:1924
5Gas Sales158727:2824
6Modena168828:2923
7Power Volley127526:2220
8Volley Milano127525:2418
9Verona1441022:3313
10Porto Robur Costa1331020:3213
11Padova1531217:3811
12Top Volley1611511:465
Fonte: Google

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus