Superbike, Davies parla della decisione della Direzione Gara di annullare gara 2 di Imola

Chaz Davies è rimasto per aver potuto disputare gara due di Imola, ma è stato anche d’accordo per la decisione presa dalla Direzione gara di cancellare la partenza della seconda gara della Superbike nell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, a causa della sicurezza.

Superbike, Davies come Bautista a Imola

Anche il secondo pilota della Ducati è d’accordo con il suo compagno di squadra, per la questione della sicurezza per la pista di Imola e ha affermato: “È un gran peccato, perché io sono il primo a voler correre ad Imola. Ma non è sicuro in condizioni di bagnato. Non per l’acqua, ma per le restrizioni che ha. Non è un circuito normale, siamo nel mezzo della città e quello che ha determinato la cancellazione della gara di oggi è stato il fatto che la pista sia così vicina ai muri. Ma bisogna fare la scelta giusta per tutti, non per interesse personale. I due piloti Kawasaki volevano correre, ma poi Jonathan è salito in macchina con me per il giro di pista ed era d’accordo sul fatto che non ci fossero le condizioni per correre. È stata presa la giusta decisione”.

Nonostante tutto, il pilota Ducati ritiene che Imola sia un circuito speciale: “Non è sicuro in nessuna condizione, ma sull’asciutto si può correre. Si potranno fare dei miglioramenti e ne abbiamo parlato con la Safety Commission, ma Imola è Imola. È come Laguna Seca. Come piloti, amiamo questa pista e sappiamo che non potremo trovare circuiti perfetti ovunque. Vorremmo avere 200 metri di via di fuga, un asfalto perfetto, sappiamo che Imola non è così ma è speciale. Quindi siamo pronti a prenderci dei rischi sull’asciutto”.

Superbike, Davies conclude parlando della Superpole Race

Il pilota gallese ha concluso parlando della Superpole Race, che lo ha visto protagonista e arrivare sul secondo gradino del podio: “Ho commesso un errore al primo giro. Non voglio dire che avessimo un set-up da bagnato, ma era un set-up da asciutto modificato, perché non abbiamo avuto il tempo sufficiente per sistemarlo sulla griglia. In gara Jonathan mi ha sorpassato, poi l’ha fatto anche Alvaro e ho dovuto recuperare. Rea ha spinto molto alla fine e non aveva senso per me prendere ulteriori rischi. Quando ho visto che a due giri dal termine riusciva ancora a spingere ed aveva un secondo di margine, mi sono detto che andava bene”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Responsabile editoriale, appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.