Sport invernali: Vitozzi in testa alla Coppa del Mondo di Biathlon. Goggia imbattibile nella discesa

Sport invernali, sabato di grandi successi per le nostre ragazze: Lisa Vitozzi si prende un altro podio nella sprint di Kontiolahti e, con questo risultato, il pettorale giallo che simboleggia il primato nella classifica di Coppa del Mondo di Biathlon. Sofia Goggia si conferma imbattibile nella discesa libera: sue le due prove sulla pista di Lake Louis, dove ha collezionato cinque successi negli ultimi due anni. Ora è quarta in Coppa del Mondo.

Brilla l’Italia femminile degli sport invernali: la giornata di ieri ha regalato allo sport azzurro il diciannovesimo successo (quattordicesimo nella discesa libera) di Sofia Goggia nella Coppa del Mondo di sci alpino, e il primato di Lisa Vitozzi nella classifica generale della Coppa del Mondo di Biathlon, che torna ad indossare il pettorale giallo che aveva conquistato per la prima volta nel febbraio 2019, dopo una tappa a Salt Lake City, tre anni or sono.

Un inizio di stagione esaltante per l’atleta veneta, che vanta già due podi in altrettante gare. Terza all’esordio, nell’individuale vinto da Hanna Oeberg, Lisa ha conquistato la seconda piazza nella sprint, dietro l’austriaca Hauser. Il dato che maggiormente è il 95% di precisione ritrovata al poligono (18/20 i bersagli coperti), dacché lo scorso anno Vitozzi aveva sofferto al poligono, specie nelle sessioni di tiro a terra.

Tra le altre italiane, inizio non eccelso per Dorothea Wierer, che conquista comunque una top 10 nella sprint, mentre la giovane Rebecca Passler comincia a dare buoni segnali dopo un primo assaggio di massimo circuito lo scorso anno: diciassettesimo posto nella sprint e primi punti conquistati in Coppa del Mondo, alla quarta gara disputata. Rimangono ancora a zero le altre due italiane, Samuela Comola e Marta Carraro.

Lisa Vitozzi. Immagine dall’account Twitter dell’International Biathlon Union.

Tornando ai successi di Sofia Goggia, la bergamasca si conferma inarrestabile nelle discipline di velocità, in particolare nella discesa libera, della qiale detiene la Coppa di specialità (4/9 i successi lo scorso anno). Sulle nevi di Lake Louis non c’è storia: gare concluse rispettivamente in 1:47.81 e 1:28.96, davanti a Corinne Suter (terza nella seconda gara) e Nina Ortileb.

La Goggia si è detta soddisfatta dei risultati raggiunti, specie della prestazione di sabato, in crescendo rispetto al venerdì. Appuntamento oggi, con il Supergigante che chiude la tappa canadese.