Spezia-Juventus, Pirlo: “Domani partita difficile e da vincere. Ronaldo negativo, partirà con noi”

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro lo Spezia. Il tecnico bianconero sa che la vittoria è l’unico risultato possibile domani e che sarà una partita complicata.

Domani alle ore 15:00 la Juventus sarà di scena al Dino Manuzzi di Cesena per affrontare lo Spezia per la sesta giornata di Serie A.

I bianconeri devono rialzare la testa dopo la brutta notte di Champions League contro il Barcellona ed il pareggio interno contro il Verona. La Juventus non può permettersi altri passi falsi in partite come quella di domani se vorrà lottare per conquistare il decimo scudetto consecutivo.

Domani i tre punti sono obbligatori per la Juventus che dovrà anche offrire una prestazione convincente. Anche l’allenatore bianconero Andrea Pirlo ha sottolineato quest’oggi in conferenza stampa come vincere è il diktat in vista di domani, riconoscendo comunque le difficoltà del match: Partita da vincere, sarà una partita difficile come è stata a Crotone. Conosco bene Italiano e so che tipo di squadra imposta e come vuole farla giocare. Dovremo fare una bella partita e cercare di portare a casa punti perché è importante per il proseguo del nostro percorso e per portare più positività rispetto alle nostre ultime giornate”.

Per la partita contro i liguri, Pirlo ha recuperato Bonucci che partirà dall’inizio nella partita di domani, mentre Chiellini non sarà convocato, così come De Ligt che tornerà tra una settimana. Il ritorno più importante è quello di Cristiano Ronaldo che è risultato negativo al secondo tampone e domani sarà tra i convocati come svelato dallo stesso Pirlo: “È andato tutto bene, stamattina è arrivata la negatività del secondo tampone e si è allenato individualmente ma il ragazzo sta bene, ha voglia di rimettersi con i compagni e partirà con la squadra”. Il tecnico bianconero ha poi fatto sapere che non partirà dall’inizio, ma che la sua presenza in termini di leadership sarà comunque importante.

La Juventus ancora non è riuscita a trovare una propria quadratura a livello di gioco. La squadra bianconera soffre troppo, soprattutto quando non ha il pallone tra i piedi e Pirlo si è soffermato su questa mancanza di solidità nel recupero del pallone. Per l’allenatore bianconero è normale prendersi dei rischi se si vuole proporre un calcio offensivo e che non intende cambiare il suo credo: “Manca un po’ di solidità nel recupero della palla, nella fase difensiva siamo la squadra che ha subito meno gol dopo il Napoli, però se si vuole fare un gioco offensivo è normale che puoi avere qualche rischio di più in fase difensiva, vogliamo proporre un gioco più offensivo quindi è normale che in qualche partita si possa subire qualche occasione in più, però è importante proseguire su questa strada e migliorare giorno dopo giorno per cercare di trovare l’assetto migliore”.

Chi potrebbe non scendere in campo domani potrebbe essere Paulo Dybala che contro Verona e Barcellona ha dimostrato di non essere al top. Pirlo ha rassicurato tutti sul fatto che le prestazioni dell’attaccante argentino siano dovute solo alla scarsa condizione fisica e non c’è un problema a livello mentale: “Ha bisogno di ritrovarsi, allenarsi e non penso che quando uno entra pensi a voci di rinnovo o mercato e pensa solo a far bene e lui ha in mente solo questo per la Juventus“.

Le due prove opache in campionato ed in Champions League hanno attirato subito una quantità importante di critiche per Pirlo che domani sa di non poter sbagliare. Il tecnico bianconero si è detto tranquillo riguardo alle pressioni e che non è affatto sorpreso di tutto ciò: “È una cosa che non mi sorprende anzi mi fa venire voglia di fare sempre meglio e di poter fare quello che ho in testa. Sono tranquillo e continuò a fare il mio lavoro e continuerò a farlo fino in fondo”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei