Siviglia-Roma 2-0, Fonseca: “Il Siviglia è più forte, ma il principale responsabile sono io”

Il tecnico giallorosso commenta l’eliminazione dall’Europa League: “Rifarei le stesse scelte. Non dobbiamo farci prendere dalla depressione”

Nel giorno dell’ufficialità del passaggio di proprietà da James Pallotta e Dan Friedkin, la Roma esce dall’Europa League. Il Siviglia si impone 2-0, grazie alle reti di Reguilon e En-Nesyri. Gli andalusi dell’ex Monchi approdano ai quarti con una prestazione sontuosa, superiore sotto ogni aspetto alla Roma.

Nelle dichiarazioni post partita, Paulo Fonseca non ha cercato di accampare scuse. Il tecnico giallorosso ha ammesso la superiorità del Siviglia, meritevole di approdare ai quarti. Il portoghese si è preso poi la responsabilità per la disfatta, sottolineando però che rifarebbe tutte le scelte.

Rispondendo alla domanda se la superiorità degli andalusi sia sul piano psicologico o tattico, Fonseca ha ribadito: “In questo momento il Siviglia è meglio della Roma. Non ha senso trovare altre spiegazioni, hanno fatto molto meglio“.

Fonseca, infine, ha nuovamente rimandato il bilancio stagionale, invitando tutti a “non farsi prendere dalla depressione” dato che “abbiamo una squadra con un buon futuro“.