Serie B, risultati 37° giornata 07-05-2021: Salernitana a -3 dalla festa, il Monza spera ancora. Pescara e Reggiana raggiungono l’Entella in C, Cosenza e Pordenone all’ultima spiaggia

Ascoli-Cittadella 2-0: Buchel e Bajic segnano nel finale di primo tempo e salvano i bianconeri coronando la splendida opera di mister Andrea Sottil, giunto sei cinque mesi fa con la squadra ultima e bravissimo a rivitalizzarla. I veneti, però, non piangono essendo già nei playoff, ove accedono, mal che vada, dal 6° posto. Potranno però migliorarsi battendo e sorpassando il Venezia nel prossimo turno.

Cosenza-Monza 0-3: Balotelli, D’Errico e Diaw entrano a metà ripresa e travolgono i calabresi impedendo alla Salernitana di festeggiare la promozione e conquistando un’ulteriore chance di salire direttamente: dovrà battere il Brescia lunedì e sperare che i campani non vincano a Pescara (arrivando a 67 punti entrambe, andrebbe subito in A la squadra brianzola per lo scontro diretto a favore). I calabresi provano a vincere giocando a viso aperto, ma la maggior qualità dei biancorossi si fa sentire e ora i calabresi, per andare ai playout, dovranno obbligatoriamente vincere a Lignano Sabbiadoro contro il Pordenone per poi spareggiare ancora contro i neroverdi,

Brescia-Pisa 4-3: una tripletta di Ayé e il centro di Donnarumma tengono ancora in gioco per la corsa playoff la quadra di Clotet, ma per accedervi sarà obbligatorio espugnare Monza e sperare in un mancato successo di Chievo o Spal. I toscani, salvi, segnano con Marin, De Vitis dal dischetto e Sibilli e sbagliano un altro penalty con Mastinu.

Cremonese-Pescara 3-0: i lombardi travolgono gli abruzzesi mandandoli in Serie C dopo dodici anni vissuti tra tanta B e un po’ di A. Ciofani (rigore), Nardi e Valzania certificano ciò che ormai era chiaro, il penultimo posto della squadra allenata da Grassadonia, che un anno fa riuscì ad evitare il declassamento ai playout, ma non questa volta. La Cremonese, invece, conquista la salvezza e va in vacanza.

Entella-Chievo 1-3: Gigliotti, Di Gaudio e Canotto ribaltano Mancosu, ma i playoff non sono ancora sicuri poiché il 7° posto è condiviso con Brescia e Spal. Tre squadre con gli stessi punti, 53, e scontri diretti in perfetta parità tra tutte, per cui, in caso di arrivo a pari punti dopo l’ultima giornata in programma lunedì pomeriggio. sarà la differenza reti il parametro necessario per stabilire le due che parteciperanno all’appendice finale; in questo momento i clivensi sono dentro insieme alle Rondinelle, mentre gli estensi sono fuori.

Frosinone-Vicenza 1-1: salvezza ottenuta e niente spareggi. La stagione anonima dei laziali termina con un pareggio insapore contro gli ottimi biancorossi, salvatisi brillantemente e meritatamente. I gol arrivano nel finale: prima segna Vandeputte e poi Brignola.

Lecce-Reggina 2-2: i salentini dicono addio alla promozione diretta pareggiando, non troppo a sorpresa, contro gli ottimi amaranto, da oggi salvi e senza possibilità di provare a raggiungere i playoff. Sotto di un gol, firmato da Edera, il Lecce rimonta con due gol di Stepinski, ma subiscono ancora gol da Montalto e non riesce più a ritornare in vantaggio. I pugliesi, crollati nel finale, potranno solo provare a salire al terzo posto a discapito del Monza, ma solo a patto che i brianzoli perdano.

Reggiana-Spal 1-2: gli emiliani perdono il derby e tornano in C dopo un solo anno. Varone pareggia momentaneamente la rete di Esposito, ma Strefezza apre nuovamente la botola e la Reggiana è condannata. Gli estensi esultano per la vittoria, ma la differenza reti nega momentaneamente loro l’accesso ai playoff: per entrarvi servirà una vittoria contro la tranquilla Cremonese, ma dovrà essere robusta qualora vincano anche Chievo e Brescia.

Salernitana-Empoli 2-0: Bogdan e Anderson stendono i toscani già promossi e sicuri del primo posto, ma non basta poiché il Monza ha vinto e così i campani dovranno espugnare Pescara lunedì pomeriggio per festeggiare il ritorno in massima serie dopo ventidue anni.

Venezia-Pordenone 0-0: niente di fatto al “Penzo” tra lagunari e friulani, ma se i primi sono comunque già ai playoff e dovranno solo giocarsi il 5° posto con il Cittadella, i secondi dovranno almeno pareggiare con il Cosenza per salvarsi senza passare per i playout.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana