Serie B, risultati 33° giornata 10-07-2020: Crotone ancora secondo, Pordenone e Spezia subito dietro. Il Livorno retrocede matematicamente

Ascoli-Salernitana 3-2: i marchigiani rischiano di sprecare il cospicuo vantaggio di tre gol dato dalla doppietta di Trotta e dalla rete di Ninkovic, ma la rimonta campana iniziata da un rigore di Kiyine e proseguita con Djuric rimane parziale. L’Ascoli scavalca così la Juve Stabia e va a -1 dalla salvezza diretta, mentre la Salernitana viene agganciata all’ottavo posto dal Chievo.

Benevento-Venezia 1-1: Sau risponde a Montalto in un batti e ribatti avvenuto nei primi minuti del secondo tempo. Ai lagunari il pari non va molto bene poiché l’Ascoli ha ridotto il suo svantaggio ed è a -1.

Chievo-Trapani 1-1: Giaccherini sbaglia un rigore nel primo tempo, ma ribadisce comunque in rete. Nel finale, però, Piszczek pareggia il conto e lascia i clivensi in bilico tra playoff e limbo. I siciliani non traggono comunque grande giovamento dal risultato essendo ora a -5 dai playout.

Cittadella-Crotone 1-3: Simy e Messias (doppietta per quest’ultimo) banchettano su un’insolitamente imprecisa compagine veneta che riesce solo ad accorciare con Panico. Il Cittadella scende così al quinto posto, mentre il Crotone resta secondo da solo.

Empoli-Frosinone 2-0: una doppietta di Ciciretti regala ai toscani il settimo posto e fa precipitare i laziali dal quarto al sesto posto.

Livorno-Cremonese 1-2: i labronici tornano in C dopo due stagioni. I gol di Ciofani e, nel finale, di Valzania tirano momentaneamente fuori i lombardi dalla zona playout, mentre il momentaneo pareggio di Coppola serve solo alle statistiche.

Pescara-Perugia 2-2: Iemmello e Buonaiuto rimediano al doppio vantaggio abruzzese firmato da Galano e Maniero. Il risultato danneggia entrambe le squadre, sempre più lontane dai playoff.

Pordenone-Pisa 1-0: i toscani ci provano in ogni modo, ma, nonostante un rigore parato da Gori a Burrai, a vincere sono i friulani grazie a Ciurria. Il Pordenone è l’unica a tenere il ritmo del Crotone e guadagna un posto in classifica, mentre il Pisa non aggancia il treno dei playoff.

Spezia-Cosenza 5-1: Galabinov, Gyasi, Mastinu (doppietta) e Nzola seppelliscono i rossoblu, inutilmente a segno con Bruccini, e ora la retrocessione per i calabresi sembra imminente. I liguri, invece, vanno al quarto posto.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana