Serie B, risultati 29° giornata 12-03-2022: Brescia in vetta per una sera, ma a Lecce spreca una chance. Perugia di nuovo tra le prime otto, Cosenza nei guai

Lecce-Brescia 1-1: Strefezza porta in vantaggio i salentini dopo venti minuti e Bisoli pareggia alla mezz’ora esatta ribadendo in rete un respinta di Plizzari su un penalty di Pajac. Malgrado le molti occasioni create, nessuna delle due compagini riesce a superare l’altra e il risultato non cambia fino al triplice fischio. Con il punto guadagnato il Lecce va momentaneamente in testa con 54 punti sorpassando la Cremonese (in campo domani a Pisa), mentre il Brescia sale a 52 e aggancia il Pisa al 3° posto; l’impressione è che, tuttavia, entrambe abbiano sprecano una grande occasione e domani i toscani o i lombardi potrebbero approfittarne.

Reggina-Perugia 0-1: giunta in pieno recupero grazie ad un acuto di Burrai, la vittoria degli umbri è meritata poiché, esclusi due importanti interventi di Chichizola a metà ripresa, le migliori occasioni sono state create dagli ospiti. I tre punti così incamerati permettono al Perugia di tornare in zona playoff assestandosi all’0ttavo posto con 45 punti, mentre la Reggina resta a 39 e si allontana nuovamente dalle prime otto.

Ternana-Cosenza 2-0: Koutsoupias e Donnarumma liquidano in un tempo i calabresi, anche oggi troppo poco lucidi in avanti oltre che svagati dietro, incapaci di prendere le redini della partita dopo l’espulsione del ternano Defendi alla mezz’ora. La Ternana può ormai dirsi tranquillamente salva, o quasi, essendo a ametà classifica con 37 punti, a +12 sulla zona playout e addirittura +16 sulla zona retrocessione, mentre il Cosenza rimane quartultimo a 23 e rischia davvero di scendere ancora più giù.

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana