Serie B, risultati 25° giornata 27-02-2021: Cremonese e Reggina super, punti pesanti per il Cosenza. Pareggi inutili a Pescara, Pisa e Pordenone

Cosenza-Chievo 1-0: il gol di Gliozzi dopo pochi minuti è sufficiente ai calabresi per stendere i veneti e andare a +4 sul terzultimo posto occupato dall’Ascoli. La caduta fa sì che il Chievo non riesca a salire al secondo posto in compagnia di Monza, Venezia e Salernitana.

Cremonese-Frosinone 4-0: i lombardi ottengono una vittoria fragorosa nel risultato e fondamentale per la classifica poiché consente loro di mantenere un margine di tre punti sulla zona playout, mentre i laziali mancano la chance di andare a -1 dalla zona playoff. Buonaiuto indirizza la partita con una doppietta nel primo tempo e ad inizio ripresa Baez e il grande ex Ciofani, miglior marcatore della storia del Frosinone, chiudono definitivamente i giochi.

Pescara-Lecce 1-1: Busellato rimedia in pieno recupero al gol salentino di Maggio, arrivato a fine primo tempo, ma il pareggio finale non soddisfa nessuno, né il Lecce che rischia di allontanarsi troppo dal secondo posto, né il Pescara che rimane penultimo e lontano addirittura 7 punti dalla zona playout.

Pisa-Vicenza 2-2: chiuso il primo tempo in avanti per 2-0 grazie a Dalmonte e Meggiorini (la cui prodezza ricorda vagamente la celeberrima acrobazia di Youri Djorkaeff in un Inter-Roma del gennaio 1997), i berici vengono rimontati in meno di due minuti da Vido e Mazzitelli e non riescono a tornare avanti. Così come il Pisa non riesce ad avvicinarsi all’ottavo posto, il Vicenza non prende ulteriore vantaggio dalle zone pericolose.

Pordenone-Ascoli 1-1: pareggio inutile anche a Lignano Sabbiadoro, dove Mosti a metà ripresa riacciuffa i friulani andati in vantaggio nelle prime battute del match grazie a Ciurria. I marchigiani sono nuovamente invischiati nella lotta per evitare la retrocessione diretta insieme ad Entella e Pescara e in grave ritardo, ben sette punti, dal Cosenza e dal Brescia in zona playout. Per il Pordenone, invece, vale il discorso fatto poc’anzi per il Pisa.

Spal-Reggina 1-4: subito in dieci per la doppia ammonizione di Mora, gli estensi crollano sotto i colpi di un avversario mai così ordinato e sfavillante. Rivas va a segno per due volte e Montalto e il sempre più inamovibile Folorunsho completano l’opera. Inutile il gol dei padroni di casa siglato da Salvatore Esposito. La Reggina va a +10 sul terzultimo posto e si tiene a +6 sulla zona playout, mentre la Spal resta ottava.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 28 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureando in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana