Serie B, risultati 15° giornata 27-12-2020: la Salernitana consolida il primato, Ascoli ed Entella finalmente vincenti, Lecce ok dopo un mese

Ascoli-Spal 2-0: i marchigiani tornano a vincere dopo due mesi grazie alla doppietta di Sabiri, che sigla un gol per tempo e impedisce agli estensi di salire momentaneamente al secondo posto.

Cosenza-Pisa 1-1: graziati da Vido, che sbaglia un rigore dopo pochi minuti, i calabresi chiudono la prima frazione in vantaggio per effetto del gol di Bahlouli; nella ripresa non arriva il raddoppio e il Pisa trova il pari a dieci minuti dalla fine con Gucher. Mentre i toscani rimangono a metà classifica senza muoversi più di tanto, il Cosenza fa un piccolo passo portandosi al quintultimo posto, ma viene contemporaneamente agganciato dalla Reggina.

Entella-Pescara 3-0: i liguri travolgono gli abruzzesi con i gol di Schenetti, De Luca su rigore e Cardoselli ed ottengono finalmente il loro primo successo stagionale, che dà morale pur non essendo ancora sufficiente a lasciare l’ultimo posto in classifica. Il Pescara viene invece scavalcato da Reggina e Cosenza e ora è terzultimo.

Frosinone-Pordenone 1-1: costretti a presentarsi con sole tre riserve a causa dei numerosi assenti per Covid-19, i laziali offrono una prestazione orgogliosa e fermano i friulani, passati in vantaggio con Diaw e raggiunti da Parzyszek. Il Pordenone non riesce ad avvicinarsi all’ottavo posto, che resta distante 5 punti, mentre il Frosinone si prende il 5° posto pur dovendo rinunciare a salire ancora.

Lecce-Vicenza 2-1: Il primo tempo finisce con i berici avanti di un gol grazie a Marotta, ma a metà ripresa i pugliesi piazzano l’uno-due vincente grazie ai centri di Mancosu e Pablo Rodriguez, al suo primo gol in Italia. Gli uomini di Corini, positivo al Covid-19 e sostituito in panchina da Lanna, tornano a vincere dopo un mese esatto e salgono al 6° posto, mentre il Vicenza vede assottigliarsi il suo vantaggio dalla zona playout, ora distanti un solo punto.

Venezia-Salernitana 1-2: nel primo tempo i campani reggono al bombardamento veneto (più di 20 tiri!) e vanno in gol due volte con Anderson mostrando grande cinismo. Nella ripresa il Venezia non riesce a scalfire la difesa avversaria se non a tempo scaduto con Crnigoj. Gli ultimi assalti sono però vani e la Salernitana può festeggiare l’allungo in classifica, che la vede prima con 4 punti di vantaggio sull’Empoli.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 28 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureando in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana