Serie B: Latina a rischio fallimento

Il futuro del Latina calcio è appeso ad un filo. Nella giornata di domani il Tribunale è chiamato a decidere circa il fallimento della società laziale.

E’ attesa per domani la decisione del Tribunale di Latina circa la richiesta di fallimento del club nerazzurro presentata dai pm Luigia Spinelli e Claudio De Lazzaro. Il piano finanziario del presidente Benedetto Mancini sembrerebbe non convincere i pm.

Benedetto Mancini

Dopo il primo no della Procura sulla proposta del presidente del Latina, dovuto ai mancati versamenti nelle casse della società e alla registrazione di conti in netto passivo rispetto alla cifra indicata (con un buco di 11 milioni di euro alla base della richiesta di fallimento), la decisione definitiva sembrerebbe andare nella stessa direzione.

Sono due le ipotesi per il Latina, che attualmente milita in Serie B: dare il via libera all’esercizio provvisorio affidato al curatore fallimentare o il fallimento immediato. Nulla di buono dunque all’orizzonte perché in entrambi i casi la società fallirà ma nella prima ipotesi sarà almeno garantita la prosecuzione del campionato fino all’asta e alla vendita del titolo. Se invece dovesse prevalere il secondo caso i nerazzurri termineranno il campionato in anticipo, il Latina cesserà di esistere e i calciatori saranno svincolati immediatamente.

All’allenamento di ieri era presente anche il numero uno dell‘AIC Damiano Tommasi: “Siamo venuti a vedere i ragazzi, questi sono giorni fondamentali per la squadra. Il Latina calcio è un bene che va oltre l’attività imprenditoriale“.