SBK, Nicky Hayden: “Esordio peggiore del previsto”

La prima prova stagionale del Mondiale Superbike 2017 è stata deludente per la Honda. Nicky Hayden ha colto un 11° posto e una caduta, mentre ancora peggio è andata a Stefan Bradl, con un doppio 15° posto. Il nuovissimo progetto Fireblade sta presentando molte difficoltà, come si può dedurre dal fatto che la CBR1000RR sia stata messa a disposizione dei due piloti solo due settimane prima dell’inizio del campionato.

Nicky Hayden, in sella alla Honda durante il weekend inaugurale di Phillip Island (foto da: motoplus.ca)

Ciò detto, Nicky Hayden non si aspettava un debutto così deficitario: “Sinceramente, dopo la gara mi sono sentito abbastanza giù di morale” – spiega il pilota statunitense, raggiunto da Motorsport.com – “In realtà, non riesco a trovare un qualcosa che mi spinga a dire che ci siano stati dei punti positivi per noi. E’ stato un weekend molto più difficile del previsto. Sulla caduta in Gara-2 è colpa mia, è stato un mio errore“.

Non voglio essere troppo negativo, ma neanche fingere che ci siano stati aspetti positivi dove non ci sono” – prosegue Hayden – “Spero che in Thailandia le cose migliorino“. Nel corso della stessa intervista, Kentucky Kid ha anche ammesso che, nella caduta in Australia, ha battuto il ginocchio infortunato a novembre durante un allenamento. Hayden si è sottoposto a degli esami, i quali hanno escluso lesioni, rendendolo quindi abile ed arruolabile per il weekend di Buriram.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo