Roma-Young Boys 3-1, le pagelle: Mayoral,chi la dura la vince. Calafiori, baciala ancora. Dzeko, ritorno al passato

Sommario
  1. LE PAGELLE

I giallorossi cancellano la gara col Napoli vincendo contro gli svizzeri. Ritorno al gol per il capitano giallorosso, prima rete per Calafiori

Dopo la sconfitta con il Napoli, la Roma ritrova la vittoria. I giallorossi vincono 3-1 contro lo Young Boys ipotecando il primato del girone. Nonostante il pallone rimanga sui piedi capitolini, a trovare il vantaggio è la formazione svizzera. Nsamé vince il duello in velocità con Cristante e batte Pau Lopez in uscita.

La differenza di qualità prende però il sopravvento e la Roma trova il pareggio con Borja Mayoral. Nella ripresa a suonare la carica ci prova Mkhitaryan con un tiro da fuori area.

Con lo stesso leitmotiv arriva il vantaggio. La difesa svizzera ribatte un cross dalla sinistra, il pallone arriva sui piedi da Calafiori: il 18enne lascia partire un sinistro – come già fatto in due occasioni – che trova l’incrocio dei pali. Primo gol in maglia giallorossa per il classe 2002.

A chiudere definitamente la pratica è Dzeko. Il capitano giallorosso fa tutto da solo. Da centrocampo trova Bruno Peres con un’apertura delle sue: il brasiliano è bravo a tenere il pallone dentro e a metterlo dentro per il destro di Edin.

LE PAGELLE

Pau Lopez 5,5 – Alla prima azione in cui viene chiamato in causa sbaglia il tempo ed il modo dell’uscita, facilitando così la rete di Nsamé.

Ibanez 5,5 – Si immola ad avvio di gara tentando la gloria personale. Non la trova e si intestardisce tenendo il pallone per troppo tempo. Il fisico lo aiuta in diverse occasioni. Passivo e dormiente in occasione del gol. (Dal 45′ Spinazzola 6 – Legge bene il cross di Ngamaleu per Elia mettendoci il fisico ed evitando un possibile pericolo. Mette dentro un preciso cross per Dzeko, mancato per una questione di centimetri).

Cristante 5,5 – I panni del centrale di difesa e di primo regista gli calzano sempre meglio: verticalizza spesso sbagliando poche volte. Quelli da difensore, però, gli vanno stretti. Lo dimostra perdendosi Samé in occasione del gol. (Dal 64′ Fazio 6 – Gettone europeo da aggiungere al curriculum).

Jesus 6,5 –  Qualche errore in fase di impostazione, cui comunque dona il suo apporto. Solido ed affidabile in difesa. 

Peres 6,5 – La voglia e la determinazione non si discutono. Pericoloso su punizione nei primi dieci minuti, la manovra lo vede protagonista diverse volte. Qualche volta è ritardatario in fase difensiva, dove comunque si fa apprezzare nei recuperi in velocità. Si ostina a recuperare il pallone con cui è stato trovato da Dzeko, lo mette in area ed il bosniaco ringrazia.

Villar 6,5 – Fonseca gli concede la licenza di offendere, non se lo fa ripetere due volte. Sempre presente in zona trequarti dove tra serpentine, recuperi, assist e gestione del pallone è tra i più brillanti. Attorno al 10′ perde però un pallone in zona trequarti che poteva costare caro. (Dal 60′ Pellegrini 6 – Dà una mano nella costruzione dal basso. MInuti in più nelle gambe per la partita col Sassuolo).

Diawara 6 – Spetta a lui rimanere indietro in mediana. Sbaglia poco e niente, se non quando preme troppo sull’acceleratore.

Calafiori 7 – Cerca subito di sbloccarla con un tiro di poco a lato. Nonostante l’atteggiamento positivo, è poco servito. Si innervosisce e viene ammonito alla mezz’ora. Ad inizio ripresa cerca ancora la porta, che poi trova con uno straordinario sinistro da fuori area. Mezzo voto in più per la caparbietà nel cercare il gol. Chi la dura la vince.

Pedro 6,5 – Controlla meravigliosamente, come niente fosse, un pallone spiovente ma sbaglia qualche passaggio di troppo. Davanti a Von Ballmoos gli mette il pallone tra le braccia. Non rinuncia comunque a partecipare ai dialoghi offensivi, come nell’azione del pareggio. (Dal 45′ Mkhitaryan 6,5 – Entra e si fa vedere subito in area. Scalda le mani di Von Ballmoos con un tiro dalla distanza).

Perez 6,5 – Si abbassa diverse volte per creare lo spazio, da cui fa partire il tiro del possibile vantaggio. Con uno slalom nello stretto come Alberto Tomba, serve l’assist per il vantaggio. Anche nella ripresa va vicino al gol: prima con un tiro dalla distanza, poi con un dialogo con Bruno Peres, dove poteva essere più egoista e tentare la conclusione.

Mayoral 7 –  Ha preso il ruolo di vice-Dzeko alla lettera. Cerca il pallone, lo smista e fa le prove del gol che trova sul finire di primo tempo. (Dal 60′ Dzeko 6,5 – Apre splendidamente per Peres da centrocampo, si inserisce in area e firma il tris. Trenta minuti in più sulle gambe in vista del Sassuolo).

All. Fonseca 6,5 – Prima del vantaggio avversario la Roma comanda il gioco. Peccato però manchi il gol, che arriva alla prima occasione avversaria. La squadra reagisce e di qualità la vince, tagliando il traguardo della vittoria del girone.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Roberto Gentili

Informazioni sull'autore
Cresciuto a pane, calcio e sport.
Tutti i post di Roberto Gentili