Roma-Sampdoria 1-1, voti e pagelle: “Colley insuperabile, bene Afena e Shomurodov”

Pareggio tra Roma e Sampdoria nell’ultimo match del 2021 di Serie A.

Giallorossi e blucerchiati si dividono la posta in gioco durante l’ultimo confronto di Serie A, prima delle soste natalizie.

La sfida andata in scena all’Olimpico decolla a venti alterni dimostrando sia la grande stanchezza delle due squadre ma anche la buona tattica usata da una Sampdoria che ha saputo imbrigliare nel miglior modo possibile la Roma di Josè Mourinho.

I giallorossi non riescono a sfondare e hanno bisogno dei cambi per dare un volto nuovo a questa partita.

Sono Afena-Gyan e Shomurodov gli uomini più pericolosi, entrambi entrati nel secondo tempo, con l’uzbeko che riesce a trovare il gol del momentaneo vantaggio, poi reso vano dal gol di Manolo Gabbiadini.

In un match dove non ci sono state troppe azioni da ricordare, se non un palo preso da Candreva, entrambe le squadre hanno fatto un passo indietro dal punto di vista del gioco con la Roma che non ha saputo emulare la grande prestazione mostrata a Bergamo contro l’Atalanta e la Sampdoria che è riuscita di fisico e di carattere a strappare un punto.

Le pagelle della Roma

Rui Patricio 6: Serata senza troppi impegni per il portoghese che non ha colpe sul gol subito. Ringrazia il palo su tiro di Candreva.

Mancini 5,5: Non è la sua serata migliore sicuramente. Cerca di dare leadership e solidità al reparto, ma oggi quello che barcolla di più è proprio lui, mostrando un ritardo di condizione.

Smalling 6: Prestazione positiva dell’inglese che fronteggia senza particolari difficoltà gli attaccanti della Sampdoria. Continua a mostrarsi in salute.

Ibanez 6: Partita tranquilla per il giovane difensore che ispira sicurezza al reparto in una serata tranquilla, tranne nei calci piazzati.

Karsdorp 6: Bene, come al solito, per grinta e velocità, ma oggi è meno brillante nell’uno contro uno e alla lunga si spegne senza eccellere troppo.

Veretout 5: Partita opaca del francese e piena di errori. Il 2021 non è sicuramente stato l’anno più bello della carriera di un centrocampista che, quando può, riesce ad incidere come pochi nel suo ruolo, ma nel 2022 sarà chiamato a cambiare spartito. (dal 67′ El Shaarawy 5,5: Soffre la buona difesa doriana e trova modo e spazio per incidere).

Cristante 6: Metronomo del centrocampo giallorosso. Viene coinvolto in molte occasioni e cerca sempre di dare tranquillità alla manovra.

Mkhitaryan 6: Buon primo tempo, in calando nel secondo. Partita strana quella dell’armeno che si vede a sprazzi, ma quando c’è può sempre dare l’impressione di essere pericoloso.

Vina 5: Se nelle ultime uscite sembrava infermabile, oggi è sembrato esattamente il contrario. Vaga per la fascia alla ricerca della giusta posizione e sbaglia la qualunque. (dal 67′ Shomurodov 7: Entra con la voglia di chi vuole spaccare la partita e di chi vuole mettere un timbro al finale d’anno. Gli bastano 5 minuti per segnare un gol tutto di rabbia e agonismo. La voglia c’è, ora nel girone di ritorno bisogna vedere anche i gol).

Zaniolo 5,5: Passo indietro rispetto a Bergamo. La porta la vede poco e male e nel complesso non si fa apprezzare per alcune scelte frettolose.

Abraham 5,5: Non un gran primo tempo quello disputato dall’inglese che non si rende mai pericoloso. Proprio nei primi 45 minuti subisce una botta alla caviglia che lo costringe a dover abbandonare il terreno di gioco pochi minuti dopo l’inizio del secondo tempo. (dal 47′ Afena Gyan 6,5: Anche oggi, la grinta del ragazzo aveva portato una ventata di nuove energie alla Roma. Viaggia ad altissime velocità e gioca con caparbietà e sfrontatezza, peccato non riesca a trovare il gol).

Josè Mourinho 5: Con la Dea un capolavoro tattico aveva fatto vedere una delle migliori versioni della Roma della stagione, stasera, con lo stesso assetto, la squadra è sembrata poco convinta e fin troppo incline ad una partita piatta e confusionaria.

Le pagelle della Sampdoria

Falcone 7: Nato a Roma, debutta in Serie A proprio contro i giallorossi e gioca una partita super. Bene nelle uscite, bravo a chiudere la porta alle conclusioni di Afena e Zaniolo, incolpevole sul gol di Shomurodov. Promosso a pieni voti.

Bereszynski 5,5: Nonostante avesse Vina dalla sua parte, autore di una brutta partita, non è mai riuscito a sfondare o convincere nella sua prestazione. Viene anche ammonito (dal 76′ Ciervo SV)

Yoshida 6,5: Gran match del giapponese che cancella gli attaccanti della Roma dalla partita. La coppia con Colley funziona e anche oggi sembra che la Samp abbia preso maggiori consapevolezze difensive.

Colley 7: Nel primo tempo gli affidano Abraham e decide sapientemente di metterselo in tasca e non lasciarlo respirare per nessuna ragione al mondo. Contro Afena-Gyan usa il fisico e i centimetri per far valere la sua parola. Con lui non si passa.

Augello 6: Bene nei movimenti e in fase offensiva, meno preciso in fase di difesa, nonostante ciò è comunque utile.

Candreva 6,5: L’anima della Sampdoria. Gioca in ogni zona del campo aiutando sia l’attacco che la difesa con il grande pregio di riuscire a far bene entrambe le fasi. Nella ripresa colpisce un palo incredibile che avrebbe potuto cambiare la partita. (dall’88’ Depaoli SV)

Ekdal 6: La sua sfida dura 37 minuti a causa di un problema fisico che non gli permette di continuare, dando a D’Aversa l’obbligo di reinventare la tattica dei doriani. (dal 37′ Ferrari 5,5: Ha difficoltà, nel secondo tempo, a controllare la grande velocità di Afena-Gyan. Nel complesso è sembrato disattento).

Adrian Silva 6: Partita nel complesso buona del portoghese, specie nel secondo tempo in cui prende in mano le chiavi del gioco doriano.

Askildsen 6: Scelto un po’ a sorpresa da D’Aversa, se la cava bene. Inizialmente gioca da esterno per poi passare al centro dove dispensa bei palloni e mostra un buon gioco. (dall’88’ Yepes SV)

Gabbiadini 7: Mostra ancora una volta che è in grande salute. Nella prima frazione è tra i pochi a credere realmente di poter scardinare il muro della Roma e scalda i guantoni di Rui Patricio. Nel secondo tempo mette la firma sulla partita con il gol del pareggio che permette alla Samp di uscire indenne dall’Olimpico.

Caputo 5,5: Inizia con convinzione il match, ma poi si spegne pian piano. Troppa la voglia di giocare tra le linee e troppi i fuorigioco che ne conseguono. (dal 76′ Quagliarella SV)

Roberto D’Aversa 6,5: Non è da tutti uscire indenni da un campo difficile come l’Olimpico e le ultime uscite denotano un grande miglioramento delle prestazioni della sua Sampdoria.

Seguici su Telegram

Rimani aggiornato sulle ultime novità, i Pronostici Scommesse e i migliori Bonus Bookmaker.

Copyright © stadiosport.it - È vietata la riproduzione di contenuti e immagini, in qualsiasi forma.

I migliori Bookmaker

I migliori siti di Scommesse in Italia

Caratteristiche:
Triplo Bonus!
5€ in Bonus Scommesse +20€ in Game Bonus

Fino a 100€ Sul Primo Deposito - Codice Bonus ITA125

William Hill si impegna a sostenere il Gioco Responsabile

Caratteristiche:
Offerta di Benvenuto
Bonus del 50% fino a 100€

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Consulta le probabilità di vincita sul sito di ADM.

Caratteristiche:
Scommesse e Casinò
BONUS FINO A 1.315€

Puoi giocare solo se maggiorenne. Il gioco può causare dipendenza patologica.

Caratteristiche:
Bonus Sport
15€ FREE

+ FINO a 300€ di BONUS sul PRIMO DEPOSITO

Caratteristiche:
Fino a 500€ Bonus Sport
+250€ Play Bonus Slot al primo deposito

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Informati su Probabilità di Vincita

Scopri tutti i Bookmakers
Copyright © 2011 - 2024 - stadiosport.it è un sito di proprietà di Seowebbs Srl - REA: LE 278983
P. IVA 04278590759 Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Lecce N.12/2016
Tutti i diritti riservati. Le informazioni contenute su stadiosport.it non possono essere pubblicate, diffuse, riscritte o ridistribuite senza previa autorizzazione scritta di stadiosport.it