Roma-Juventus, conferenza stampa pre partita di Fonseca

L’allenatore portoghese ha parlato in vista del big match di domani dell’Olimpico. Spinazzola out, Cristante ritorna. Piccola bacchettata su ambizione e aggressività. E la carica a squadra e società.

Ripartire. Questa la parole d’ordine che la Roma deve assolutamente rispetare dopo la sconfitta con il Torino. 

Vincere contro la Juve di Ronaldo caricherebbe come non mai l’ambiente giallorosso, ma sopratutto porterebbe tre punti importantissimi in chiave Champions.

I giallorossi dovranno fare a meno di Mkhitaryan, fermatosi in settimana per un problema alla coscia sinistra. Zaniolo ha recuperato.

I TEMI- Questi gli argomenti trattati dal tecnico giallorosso.

Fonseca ha esordito comunicando che Spinazzola molto probabilmente non sarà nemmeno nella lista dei convocati poiché un virus lo ha tenuto ai box per tutta la settimana. Ottimismo invece per Cristante. Il centrocampista è pronto per tornare tra i convocati.

Sempre sulla situazione degli infortunati, Kluivert tornerà in gruppo dalla prossima settimana.

Passando invece all’importante gara di domani sera, il tecnico giallorosso ha elogiato Sarri mettendolo tra i migliori allenatori del mondo per la visione (condivisa) propositiva del suo calcio. 

Non è stata poi smentita (anzi) la possibilità di vedere una difesa a tre.

In una partita come quella di domani, ogni minima occasione dovrà essere sfruttata. Il tecnico giallorosso ha quindi ammesso che la sua squadra manca spesso di aggressività sotto porta.

A questo proposito, incalzato sulla sterilità di Dzeko e del reparto offensivo in generale, Fonseca si è detto soddisfatto delle palle gol create, recriminando tuttavia la poca propensione a fare gol.

Tuttavia, ha sottolineato l’intenzione di intervenire sul mercato di gennaio.

Dopo il bastone, però, la carota. Fonseca ha suonato la carica dicendo che tra qualche anno la Roma sarà pienamente in grado di competere con Juve ed Inter.

Ha chiuso il capitolo della gara di domani rammentando ai suoi grande rigore difensivo.

La conferenza si è poi conclusa con la smentita di voler vendere Under e, sopratutto, rispondendo ad un possibile approdo in bianconero, Fonseca ha confermato la totale dedizione alla causa giallorossa.