Ripresa Serie A con Play-off e out, 2 ipotesi: 3 Poule o spareggi Scudetto-Europa-Retrocessione

La FIGC ha imposto alla Lega Serie A di riprendere il campionato di Serie A, possibilmente con il format regolamentare, ma qualora non si riuscisse o si dovesse, a causa dell’emergenza Coronavirus, completare in maniera diversa, sarebbe necessario seguire il Piano B: Play-off per assegnare lo Scudetto e per i posti che valgono la qualificazione alle prossime edizioni di Champions League e Europa League, e Play-out per decidere quali squadre dovranno retrocedere

Questa ripresa s’ha da fare. Così si potrebbe condensare la giornata di ieri, durante la quale la FIGC, al termine di un’Assemblea, ha comunicato la decisione per la quale tutti i campionati professionistici, quindi Serie A, Serie B e Serie C, riprenderanno e la fine, anzitempo, dei campionati dilettantistici.

Ma andiamo con ordine. Dopo l’ok del Governo ai nuovi protocolli che il Comitato Tecnico Scientifico ha modificato per richiesta di FIGC, Lega Serie A, AIC e FMSI, il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ha annunciato che la decisione definitiva sulla ripresa e, nel caso, sulla data, del campionato dopo lo stop causato dall’emergenza sanitaria causata dalla diffusione e dal pericolo di contagio al Coronavirus, al secolo Covid-19, è prevista per la riunione del 28 maggio tra tutte le istituzioni.

Però, ieri, il presidente Gabriele Gravina, oltre a comunicare lo spostamento della deadline della fine dei campionati entro il 20 agosto e, nel caso, dell’intera stagione calcistica entro il 31 agosto, quindi anche della Coppa Italia, ha anche annunciato che, in caso di ulteriore stop o di impossibilità di riprendere secondo il format regolamentare, quindi completando il calendario in essere con le restanti 12 giornate, il campionato potrebbe riprendere e concludersi con un Piano B.

Il Piano B promosso dalla FIGC è la creazione di Play-off, per l’assegnazione del titolo e dei posti che valgono la qualificazione alle coppe europee, e Play-out, per decidere le squadre che dovranno retrocedere in Serie B. 

In realtà, ci sono due scenari ipotizzabili anche per ciò che concerne questo Piano B, visto che Play-off e Play-out potrebbero svolgersi con un format allungato o ristretto. 

Nel primo caso, parteciperebbero ben 20 squadre, divise in tre diversi Poule: un gruppo per lo Scudetto e per la Champions League, uno per l’Europa League e uno per la lotta per la salvezza. 

Nel secondo caso, invece, parteciperebbero meno squadre, molto poche: solo quattro squadre per uno spareggio Scudetto, cioè le attuali quattro classificate; altre tre squadre per giocarsi l’Europa League; e altre quattro squadre, o al massimo sei, per giocarsi la salvezza e la retrocessione. 

Molto probabilmente, la scelta dipenderà dalle tempistiche e dall’andamento della curva dei contagi, ma la sensazione è che si riuscirà a procedere, infine, con il format regolare. 

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia