Rinnovo Mbappe: Liga denuncia PSG alla UEFA per violazione Fair Play Finanziario

PSG, Mbappé rinnova il proprio contratto fino al 2025 a 100 milioni annui. Duro attacco dalla Liga spagnola, pronta a denunciare il club per violazione del Fair Play Finanziario davanti alla UEFA.

Il PSG ha vinto la propria battaglia: il club di Nasser Al-Khelaifi sta per annunciare il rinnovo di Kylian Mbappé fino al 2025. Un rinnovo che spegne perentoriamente le speranze del Real Madrid di ingaggiare la stella francese.

Il club di Florentino Perez è sulle tracce di Mbappé dallo scorso anno, quando presentò al PSG una serie di offerte irrinunciabili, spingendosi sino a 200 milioni per strappare il classe ’98 alla corte di Pochettino. Tentativi vani, che sono andati a sbattere contro il muro eretto da Al-Khelaifi. Il Real Madrid si era dunque rassegnato a differire l’acquisto di Mbappé, sicuro che lo stesso si sarebbe concretizzato, a parametro zero, durante la prossima campagna estiva, quando l’attaccante francese sarebbe arrivato a scadenza di contratto.

Nelle ultime ore, un improvviso cambio di programma: Mbappé si è deciso a restare al PSG, accettando un’offerta da 100 milioni netti annui, fino al 2025, oltre a 300 milioni di conguaglio alla firma del contratto.

Mbappè uno dei migliori talenti francesi degli anni 2000. Fonte. Mbappè wikipedia

Mbappé rinnova col PSG, duro attacco della Liga: “Accordo che inficia la stabilità del calcio europeo”

Il Real Madrid resta dunque col metaforico “cerino in mano”. Un accordo, quello che PSG e Mbappé stanno per formalizzare, che ha suscitato veementi reazioni tra i vertici della Liga spagnola. Un comunicato apparso sul sito del massimo campionato iberico accusa il PSG di: “Attaccare la stabilità del calcio europeo, mettendo a rischio centinaia di migliaia di posti di lavoro, e l’integrità dello sport, non solo a livello europeo, ma anche nelle competizioni nazionali”.

È uno scandalo – continua il comunicato della Liga – che un club come il PSG, che lo scorso anno ha riportato perdite per oltre 220 milioni di euro, dopo averne accumulate negli anni oltre 700, possa concludere un accordo del genere, mentre club che potrebbero ingaggiare il giocatore, senza vedere compromesso la propria spesa ingaggi, siano impossibilitati a farlo”.

La Liga presenterà un esposto contro il PSG davanti alla UEFA, alle autorità amministrative e fiscali francesi e agli organi competenti della Unione Europea, per continuare a difendere l’ecosistema economico del calcio europeo e la sua sostenibilità”.

PSG: Mbappé rinnova. Via Leonardo e Pochettino

E mentre si appresta ad annunciare il rinnovo di Kylian Mbappé fino al 2025, il PSG programma la propria rivoluzione sul piano societario: “Le Parisien” afferma, infatti, come Al-Khelaifi stia meditando l’esonero del DS Leonardo, e del mister, Mauricio Pochettino.

Leonardo occupa la propria posizione dal 2019 e, soprattutto nell’ultima campagna acquisti estiva, ha portato a Parigi campioni del calibro di Hakimi e Donnarumma. Sforzi economici importanti, che non hanno prodotto i risultati sperati in campo internazionale, segnando di fatto anche il destino del mister argentino.

Il PSG si appresta dunque a voltare pagina. Ma Kylian Mbappé continuerà a scrivere capitoli importanti dei Rouge-et-Bleu.