Calciomercato Napoli, è fatta: preso Östigard

Ostigard Napoli: il club ha ufficializzato l’acquisto del difensore norvegese proveniente dal Brighton. Tutte le cifre e i dettagli.

Il Napoli ha già ufficializzato un altro colpo di mercato. Si tratta del difensore norvegese Leo Östigard. La trattativa che ha portato al centrale del Brighton si è conclusa nella serata di ieri. Sarà lui il nuovo difensore a disposizione di Luciano Spalletti e andrà a coprire il posto dell’ormai partente Alex Tuanzebe, arrivato in prestito dal Manchester United ma quasi mai utilizzato.

Per Östigard il Napoli ha raggiunto l’accordo con gli inglesi. Per portarlo sotto l’ombra del Vesuvio, il club di proprietà di Aurelio De Laurentiis ha dovuto sborsare una cifra complessiva di 8 milioni di euro di cui 5 milioni per il cartellino e 3-4 milioni per una sua futura rivendita. Mancano solamente gli ultimi dettagli ed il difensore arriverà per le consuete visite mediche.

Mentre i tifosi sono col fiato sospeso per l’addio di Kalidou Koulibaly, Östigard sarà il quarto difensore che andrà a completare il reparto. Insieme a Juan Jesus e Amir Rrahmani, che quest’anno ha disputato un buon campionato, il norvegese sarà uno dei centrali di cui il tecnico potrà disporre.

ostigard-napoli

Ostigard Napoli, ritorno in Italia

Per Östigard è un ritorno in Serie A, infatti, ha avuto un’esperienza con la maglia del Genoa. Con il Grifone solamente quattordici presenze in campionato e zero reti. L’unico suo gol, però, è stato in Coppa Italia negli ottavi di finale a San Siro contro il Milan per il momentaneo vantaggio dei rossoblù, che poi perderanno per 3-1.

Il difensore classe 99 ha ha fatto diversi giri di prestiti: in Inghilterra con la maglia del Brighton, Stoke City e Coventry ma anche in Germania dove ha indossato la maglia del St. Pauli. Per lui si apre un nuovo spiraglio italiano, dopo la retrocessione del Genoa. Un giocatore fisico che, con i suoi 184 cm, è molto valido nel gioco aereo e può essere un’ottima arma per Spalletti.

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione