NBA 2018/19, Recap 29 Gennaio: bene Buck, Thunder e Sixers. Spurs all’ultimo respiro

Sette partite nella notte NBA. Spiccano i successi esterni di Milwaukee Bucks, Philadelphia 76ers ed Oklahoma City Thunder. La squadra di coach Budenholzer, leader ad Est, torna al successo espugnando la Little Caesars Arena di Detroit, battendo i Pistons grazie ad Antetokounmpo (21+11 rimbalzi ed 8 assist) e Bledsoe (20+7 assist e 5 rimbalzi). Ai padroni di casa, sempre più lontani dalla zona Playoff, non bastano Jackson (25+5 assist), Drummond (20+13 rimbalzi), Kennard (19) e Griffin (18+9 assist e 7 rimbalzi). Serata positiva anche per i Sixers, corsari allo Staples Center di Los Angeles contro i Lakers. In evidenza Embiid (28+11 rimbalzi e 6 assist), Butler (20+6 assist+5 rimbalzi ed altrettante rubate) e Simmons (19+8 rimbalzi e 6 assist); il career-high di Ingram (36+5 rimbalzi e 5 assist) non evita il ko agli angeleni.

Guidati dal trio George-Westbrook-Schroeder, gli Oklahoma City Thunder hanno vinto ad Orlando contro i Magic, centrando la 6° W di fila (foto da: youtube.com)

Molto bene anche i Thunder che, all’Amway Center di Orlando, centrano la 6° vittoria di fila. Contro i Magic, in rimonta, decisivi i vari George (37+6 rimbalzi, 31 nel primo tempo), Westbrook (23+14 rimbalzi e 14 assist) e Schroeder (21, 18 solo nel quarto periodo). Vucevic (27+11 rimbalzi e 5 assist) è il migliore per i floridiani. La sorpresa della notte arriva dal Toyota Center di Houston, dove dei New Orleans Pelicans ancora molto rimaneggiati (out Davis, Randle, Mirotic e Moore) riescono a violare il parquet dei Rockets. Grandi protagonisti Okafor (27+12 rimbalzi) e Holiday (19+8 assist+6 rimbalzi e 6 stoppate), mentre ai texani non è sufficiente la 24.esima partita da 30+ punti di Harden (37+11 rimbalzi+6 assist e 4 ruate) e Faried (19+11 rimbalzi).

Vittoria molto più sofferta del previsto per i San Antonio Spurs. All’AT&T Center è un buzzer-beater di Rudy Gay (16+5 rimbalzi e 5 assist) a permettere ai texani di battere i Phoenix Suns (9° ko consecutivo). Aldridge (29+14 rimbalzi) è il top-scorer della squadra di coach Popovich; Booker (38+7 assist e 5 rimbalzi) è il migliore nei Suns. Ripartono i Brooklyn Nets, a segno al Barclays Center ai danni dei Chicago Bulls, con Russell in evidenza (30+7 assist), supportato da Napier (24). Per gli ospiti, bene LaVine (26+5 assist), Parker (22+9 rimbalzi) e Markkanen (18+19 rimbalzi). Infine, alla Quicken Loans Arena di Cleveland, i Cavaliers sconfiggono i Washington Wizards. In luce Clarkson (28+5 rimbalzi) ed Osman (26+7 assist e 5 rimbalzi), mentre ai Capitolini non basta Beal (31+7 assist).

Di seguito, il resoconto della notte:

WASHINGTON WIZARDS (21-29) @ CLEVELAND CAVALIERS (11-41) 113-116

MILWAUKEE BUCKS (36-13) @ DETROIT PISTONS (21-28) 115-105

OKLAHOMA CITY THUNDER (32-18) @ ORLANDO MAGIC (20-31) 126-117

CHICAGO BULLS (11-40) @ BROOKLYN NETS (28-24) 117-122

NEW ORLEANS PELICANS (23-28) @ HOUSTON ROCKETS (29-21) 121-116

PHOENIX SUNS (11-42) @ SAN ANTONIO SPURS (30-22) 124-126

PHILADELPHIA 76ERS (33-18) @ LOS ANGELES LAKERS (26-25) 121-105

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo