NBA 2017/18, recap 4 Gennaio: Warriors corsari a Houston. Westbrook lancia OKC

Appena due partite nella notte NBA, ma ricche di significato. A partire dallo scontro al vertice della Western Conference, con gli Houston Rockets che, al Toyota Center, hanno ricevuto i Golden State Warriors. Coach D’Antoni festeggia la 1000.esima panchina NBA, mentre i grandi assenti sono James Harden da una parte e Kevin Durant dall’altra. La partita vede i Rockets provare più di una volta a creare il gap, trovando però sempre la pronta risposta dei Warriors. La situazione cambia ad inizio quarto periodo, quando gli ospiti raggiungono più volte la double-digit di vantaggio, fiaccando quindi la resistenza di Houston con una tripla di Curry e un canestro di Green, per il +14 a poco più di un minuto dalla fine. Gli Splash Brothers, Curry (29+9 rimbalzi) e Thompson (28), e la tripla doppia di Draymond Green (17+14 rimbalzi e 10 assist, 21.esima tripla doppia in carriera) conducono Golden State alla 9° vittoria di fila in trasferta (12-2 nelle ultime 14 con i Rockets). Ai texani, invece, non sono sufficienti Gordon (30+7 assist), Gerald Green (29) e Paul (28+9 assist e 7 rimbalzi).

Sospinti dai 57 punti degli Splash Brothers e dalla tripla doppia di Draymond Green, i Golden State Warriors hanno colto un’importante vittoria sul parquet degli Houston Rockets (foto da: video.kwesesports.com)

Allo Staples Center di Los Angeles, invece, si ferma la rincorsa dei Clippers alla zona Playoff, sconfitti dagli Oklahoma City Thunder (8-2 nelle ultime 10). Dopo un primo quarto in equilibrio, i padroni di casa allungano nel secondo quarto, toccando il +13 a 6’30” dalla pausa lunga (40-53). I Thunder agguantano gli avversari già all’intervallo lungo (64-64) e, dopo un primo tentativo di allungo a metà terzo quarto, scappano via nel periodo conclusivo, toccando il +10 a 5’49” dalla fine (110-100), fino al 127-117 con cui si chiude la partita. Sugli scudi Paul George (31+6 rimbalzi) e Russell Westbrook, alla 13.esima tripla doppia in stagione (29+12 rimbalzi e 11 assist), aiutati anche da Anthony (22 e 9/12 dal campo). Non bastano ai Clippers le prestazioni di Jordan (26+17 rimbalzi), Williams (26+10 assist) e Griffin (29+9 rimbalzi e 7 assist).

Di seguito, il riepilogo della notte:

GOLDEN STATE WARRIORS (31-8) @ HOUSTON ROCKETS (27-10) 124-114

OKLAHOMA CITY THUNDER (22-17) @ LOS ANGELES CLIPPERS (17-20) 127-117

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo