NBA 2017/18, recap 20 marzo: Harden manda ko i Blazers. Bene Celtics e Raptors

Sette sfide in programma nella notte NBA. Il clou è sicuramente al Moda Center di Portland, dove si sono sfidate le due squadre più in forma della Lega, Trail Blazers (reduci da 13 vittorie di fila) e Houston Rockets. E a spuntarla, ancora una volta, sono i texani che proseguono nella loro inarrestabile marcia verso il primato della Lega, sospinti dal solito, monumentale James Harden, MVP di serata (42+7 assist e 6 assist). Positivo anche il contributo di Paul (22+8 rimbalzi e 6 assist) e di Gordon (18); a Portland non bastano Aminu (22+8 rimbalzi), Nurkic (21+11 rimbalzi) e Lillard (20+6 assist, ma con 5/17 dal campo).

Espugnando il campo dei Blazers, i Rockets di Harden hanno adesso 4 partite di vantaggio sul duo Warriors-Raptors (foto da: youtube.com)

Altro incontro interessante al TD Garden di Boston, dove i Celtics hanno fermato la striscia positiva degli Oklahoma City Thunder, che era giunta a 6 vittorie consecutive. Una vittoria sul filo di lana, decisa da una tripla di Marcus Morris (21) ad 1.2″ dalla sirena. Bene anche Tatum (23+11 rimbalzi), mentre per OKC in evidenza Westbrook (27+8 rimbalzi e 7 assist) e George (24+13 rimbalzi). Ripartono i Toronto Raptors, che espugnano l’Amway Center, campo degli Orlando Magic, e raggiungono gli Warriors. Senza DeRozan, decisivi sono Lowry (25+8 assist) ed un quarto periodo da 25-10 di parziale. Per i padroni di casa, Mack (17 dalla panchina) è il top-scorer.

Vero e proprio spareggio Playoff al Target Center di Minneapolis, con i Twolves che l’hanno spuntata sui Los Angeles Clippers, inguaiandoli in pratica, viste le 2.5 partite di ritardo che pagano adesso dai Jazz. Sugli scudi Towns (30+10 rimbalzi), Wiggins (27), Crawford (20) e Teague (20+12 assist); Jordan (18+12 rimbalzi) è il migliore nei californiani. Ko davvero a sorpresa proprio degli Utah Jazz che, dopo 9 vittorie di fila, cadono sul parquet amico della Vivint Smart Home Arena per mano degli Atlanta Hawks e soprattutto di un Denis Schroder scatenato (41+7 assist). Non bastano alla squadra di coach Snyder le prestazioni di Mitchell (24+6 rimbalzi), Rubio (23) e Gobert (15+16 rimbalzi).

Importante vittoria dei New Orleans Pelicans che, allo Smoothie King Center, battono i Dallas Mavericks e tengono il passo degli Spurs, risalendo al 5° posto ad Ovest. I Mavs danno filo da torcere ai Pelicans, che chiudono la pratica nel quarto conclusivo (25-35 il parziale). Protagonisti Davis (37+8 rimbalzi), Rondo (19+14 assist e 9 rimbalzi) e Clark (19); nei texani, i migliori sono Barnes e Nowitzki (19 a testa a referto). Infine, alla Talking Stick Resort Arena di Phoenix, i Detroit Pistons battono a domicilio i Suns. Una vittoria netta (+27), timbrata Blake Griffin (26+10 assist e 9 rimbalzi). Len (19+12 rimbalzi) e Daniels (18) si salvano per Phoenix.

Di seguito, il riepilogo della notte:

TORONTO RAPTORS (53-18) @ ORLANDO MAGIC (21-50) 93-86

LOS ANGELES CLIPPERS (37-33) @ MINNESOTA TIMBERWOLVES (41-31) 109-123

DALLAS MAVERICKS (22-49) @ NEW ORLEANS PELICANS (41-30) 105-115

OKLAHOMA CITY THUNDER (43-30) @ BOSTON CELTICS (48-23) 99-100

ATLANTA HAWKS (21-50) @ UTAH JAZZ (40-31) 99-94

DETROIT PISTONS (32-39) @ PHOENIX SUNS (19-53) 115-88

HOUSTON ROCKETS (57-14) @ PORTLAND TRAIL BLAZERS (44-27) 115-111

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo