NBA 2016/17, vincono ancora Cavs, Raptors e Clippers. Si sbloccano i Clippers

Nottata importante in NBA, con otto partite in programma.

Tornano alla vittoria, al Verizon Center, i Cleveland Cavaliers che, nella serata di LeBron James (27+10 rimbalzi, più giovane di sempre a sfondare quota 27.000 punti), stroncano la resistenza dei Wizards con un ottimo secondo tempo. Top scorer di serata Kyrie Irving (29+6 assist), mentre ai padroni di casa non bastano Wall (28) e Morris (20). Nello scontro d’alta classifica della Eastern Conference, disputatosi alla Time Warner Cable Arena di Charlotte, i Raptors rimontano gli Hornets negli ultimi minuti. Ancora decisivo DeRozan (34), mentre alla squadra di Clifford non è sufficiente un super Kemba Walker (40+10 rimbalzi e 6 assist); poco incisivo Belinelli (6 e 4 rimbalzi).

LeBron James diventa il più giovane di sempre a superare quota 27.000 punti (foto da: sportal.co.nz)

Vincono anche i San Antonio Spurs, all’AT&T Center contro i Pistons. Fondamentale l’apporto di Pau Gasol (21+9 rimbalzi e 6 assist), in una serata nella quale Leonard ha “sparato” un pò a salve (17 con 5/18 dal campo). Per gli ospiti, in evidenza il solito Drummond (20+17 rimbalzi). Successo in scioltezza per i Celtics, che al TD Garden travolgono i Knicks, chiudendo i conti in un ultimo quarto dominato (14-29). Al top, per la franchigia di Boston, Isaiah Thomas (29); per New York, si salva (relativamente) Porzingis (14+6 rimbalzi). Continuano a far bene gli Utah Jazz, che espugnano l’Amway Center di Orlando, demolendo i Magic nel quarto finale (27-10). A trascinare la squadra di coach Snyder è Gordon Hayward (20+10 rimbalzi e 8 assist), mentre ai locali non bastano Fournier (21) e Augustin (19).

Il big-match di serata è alla Chesapeake Energy Arena di Oklahoma City, dove i Thunder ricevevano i Clippers, nello scontro al vertice della Western Conference. Ebbene, gli angeleni ottengono l’8° vittoria in 9 partite (miglior partenza nella storia della franchigia), reagendo ad un difficile primo quarto con un’ottima fase centrale della partita, resistendo poi al ritorno di Westbrook e compagni, con il #0 dei Thunder (29+14 rimbalzi e 9 assist) che sbaglia la bomba della vittoria. Nei Clippers, sugli scudi Blake Griffin (25+6 rimbalzi), Chris Paul (17+10 assist e 6 rimbalzi) e Jamal Crawford (19).

Blake Griffin (Clippers) va in layup, contrastato da Steven Adams (Thunder). Il #32 ha trascinato i suoi alla miglior partenza nella storia della franchigia californiana (foto da: ocregister.com)

Concludiamo la carrellata con due sfide terminate all’overtime. Al Wells Fargo Center, il prolungamento sorride stavolta ai Sixers, che ottengono finalmente la prima vittoria stagionale, a danno dei Pacers. A guidare la franchigia della “Città dell’amore fraterno” è Joel Embiid (25+7 rimbalzi); per Indiana, bene Paul George (26+9 rimbalzi) e Monta Ellis (19+6 rimbalzi e 5 assist). Infine, al Moda Center di Portland, i Trail Blazers sconfiggono i Kings dopo una lunga battaglia. Decisivi i soliti Lillard (36+7 assist) e McCollum (31); per Sacramento, inutili Cousins (33+9 rimbalzi), Gay (29+14 rimbalzi) e Collison (20 dalla panchina).

Di seguito, il riepilogo della notte NBA:

INDIANA PACERS (4-5) @ PHILADELPHIA 76ERS (1-7) 105-109 OT

CLEVELAND CAVALIERS (7-1) @ WASHINGTON WIZARDS (2-6) 105-94

TORONTO RAPTORS (6-2) @ CHARLOTTE HORNETS (6-2) 113-111

UTAH JAZZ (6-4) @ ORLANDO MAGIC (3-6) 87-74

NEW YORK KNICKS (3-5) @ BOSTON CELTICS (4-4) 87-115

LOS ANGELES CLIPPERS (8-1) @ OKLAHOMA CITY THUNDER (6-3) 110-108

DETROIT PISTONS (4-5) @ SAN ANTONIO SPURS (6-3) 86-96

SACRAMENTO KINGS (4-7) @ PORTLAND TRAIL BLAZERS (6-4) 120-122 OT

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo