NBA 2016/17, risultati 8 Marzo: clamorosa vittoria dei Celtics in casa dei Warriors

Undici le sfide nella notte NBA, e non sono mancate sorprese e colpi di scena. A partire dalla Oracle Arena, dove i Warriors (25+6 rimbalzi per Thompson e 23+6 assist per Curry, ma 4/17 da tre per gli Splash Brothers), perso Durant, si confermano ancora a caccia di un equilibrio, cedendo in maniera sanguinosa il passo a dei Celtics mai domi. La partita corre sul filo dell’equilibrio fino a poco più di 7′ dalla fine, quando Boston, sospinta da Thomas (25), piazza un parziale devastante di 15-0, volando sul 93-79 a 4′ dalla sirena. E’ un colpo da ko per i padroni di casa, che non riescono a riprendersi e vedono adesso avvicinarsi pericolosamente gli Spurs in classifica. La squadra di coach Popovich, infatti, soffre ma vince contro i Kings all’AT&T Center. Con Leonard ed Aldridge tenuti a riposo, i texani partono male (37-15 Sacramento il primo quarto), ma rimediano con un secondo tempo da 51-66. In evidenza Ginobili (19) Lee (18+10 rimbalzi) e Mills (17+10 assist); ai californiani non basta Evans (26). Stop pesante per i Clippers, sconfitti nettamente al Target Center dai Twolves. I soliti Towns (29+14 rimbalzi) e Wiggins (20), con la collaborazione di Rubio (15+12 assist e 6 rimbalzi), mandano al tappeto gli angeleni, rendendo vani gli sforzi di Jordan (20+13 rimbalzi) e Griffin (16).

Isaiah Thomas sfugge a Curry e Pachulia. Nella notte, i Celtics sono riusciti a violare la Oracle Arena (foto da: metro.us)

L’altra sorpresa della notte arriva dal Toyota Center di Houston, dove i Jazz fanno il colpaccio e riaprono la corsa al 3° posto ad Ovest, occupato attualmente dai Rockets. Gli ospiti sono protagonisti di un ottimo primo tempo (64-53), resistendo poi strenuamente ai tentativi di rimonta dei ragazzi di coach D’Antoni. L’impresa è firmata dal trio Gobert (23+10 rimbalzi)-Hayward (23+7 rimbalzi)-Hill (19+6 rimbalzi); ai texani non bastano Harden (35+6 rimbalzi) e Capela (19+12 rimbalzi). Prosegue imperterrita la marcia dei Wizards, corsari stanotte al Pepsi Center contro i Nuggets. Gli ospiti fanno la differenza tra secondo e terzo periodo, arrivando a toccare anche il +23, trascinati da Wall (30+10 assist), Beal (23) e Porter Jr. (22). A Denver, con Gallinari out con la febbre, non servono Harris (26), Chandler (21) e Mason Plumlee (19+10 rimbalzi). Vittoria esterna importante anche per i Raptors, che battono a domicilio, allo Smoothie King Center, i Pelicans. A condurre i canadesi alla vittoria è il centro lituano Valanciunas (25+13 rimbalzi); per New Orleans, che perde Davis per una botta al polso sinistro, Cousins non è abbastanza (25+10 rimbalzi). Netto successo per i Pacers, che regolano alla Bankers Life Fieldhouse i Pistons. Sospinta da George (21+8 rimbalzi) e da Young (18+8 rimbalzi), la franchigia di Indianapolis ha vita alquanto facile contro gli avversari, ai quali non sono sufficienti Harris (22) e Johnson (17).

Continua come un rullo compressore anche la risalita dei Miami Heat, che stanotte hanno regolato gli Hornets con un ottimo quarto conclusivo (15-27). All’AmericanAirlines Arena si mettono particolarmente in luce Waiters (24) e Dragic (22+10 assist e 6 rimbalzi). Un ottimo Kemba Walker (33) non evita il ko a Charlotte; 8 punti per Belinelli. Vittoria più faticosa del previsto per gli Hawks, impegnati alla Philips Arena contro i Nets. Gli ospiti (in evidenza Kilpatrick (27)) mollano solo negli istanti finali, con Atlanta che ringrazia Schroder (31) e Millsap (24). Ancora un ko per i Knicks, sconfitti al BMO Harris Bradley Center dai Bucks. Una sfida messa in cassaforte nell’ultimo quarto dai ragazzi di coach Kidd, che si rilanciano nella lotta Playoff ad Est. Bene Antetokounmpo (32+13 rimbalzi e 7 assist), Middleton (18) e Monroe (17+8 rimbalzi) per Milwaukee. Rose (26+6 assist) il migliore per New York. Infine, all’Amway Center di Orlando, i Magic la spuntano sui Bulls, trascinati dalla coppia Payton (22+14 rimbalzi ed altrettanti assist)-Fournier (20+9 rimbalzi). Senza Wade, il solo Butler (21+9 assist) non basta a Chicago.

Di seguito, il riepilogo dei risultati della notte:

CHICAGO BULLS (31-33) @ ORLANDO MAGIC (24-41) 91-98

BROOKLYN NETS (11-52) @ ATLANTA HAWKS (35-29) 105-110

CHARLOTTE HORNETS (28-36) @ MIAMI HEAT (31-34) 101-108

NEW YORK KNICKS (26-39) @ MILWAUKEE BUCKS (30-33) 93-104

TORONTO RAPTORS (38-26) @ NEW ORLEANS PELICANS (25-40) 94-87

UTAH JAZZ (41-24) @ HOUSTON ROCKETS (44-21) 115-108

LOS ANGELES CLIPPERS (38-26) @ MINNESOTA TIMBERWOLVES (26-37) 91-107

DETROIT PISTONS (31-33) @ INDIANA PACERS (33-31) 98-115

SACRAMENTO KINGS (25-39) @ SAN ANTONIO SPURS (50-13) 104-114

WASHINGTON WIZARDS (39-23) @ DENVER NUGGETS (29-35) 123-113

BOSTON CELTICS (41-24) @ GOLDEN STATE WARRIORS (52-12) 99-86

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo