NBA 2016/17, risultati 12 Gennaio: Spurs e Nuggets travolgenti. Bene i Warriors

Sono state sei le partite a caratterizzare la notte NBA, due delle quali facenti parte dei Global Games, ovvero partite di regular season disputate al di fuori del territorio degli States. Parliamo di Pacers-Nuggets, giocatasi alla O2 Arena di Londra, e Mavericks-Suns, alla Mexico City Arena di Città del Messico. E cominciamo proprio da questi due match. Il match disputato nella capitale londinese ha avuto storia solo nel primo quarto (29-30); poi la difesa decisamente troppo disattenta di Indiana da un lato, e la produttività offensiva di Denver dall’altra, indirizzano pesantemente l’ago della bilancia verso questi ultimi, che piazzano anche un terzo quarto da 20-39 di parziale. Jokic (22+10 rimbalzi e 7 assist) e Chandler (21+8 rimbalzi) sono i migliori per la franchigia di Mile High City; positivo anche Gallinari (18). Nei Pacers si salva solo Miles (20). Diverso l’andamento del match svoltosi nella capitale messicana. Nonostante la gran prova di Booker (39) e la doppia doppia di Tyson Chandler (14+19 rimbalzi), Phoenix perde contatto nel terzo quarto, con Dallas che porta a casa la vittoria, con sei elementi in doppia cifra. In evidenza Williams (23+12 assist) e Barnes (22).

Il tip off del match degli NBA Global Games di Londra, tra Pacers e Nuggets (foto da: nba.com/Garrett Ellwood/NBAE via Getty Images)

Alla Oracle Arena di Oakland, continuano a vincere i Warriors, che la spuntano sui Pistons sgasando nel terzo quarto, rifilando agli avversari un break da 19-41. I californiani vengono trascinati da Durant (25+9 assist e 6 rimbalzi), Curry (24+6 assist) e Thompson (23). A Detroit non bastano Morris (21) e Harris (18). All’At&T Center di San Antonio, gli Spurs asfaltano senza pietà i Lakers, chiudendo la pratica con un quarto d’anticipo (75-106 al 36′). Leonard (31) e Gasol (22+9 rimbalzi e 6 assist) sono i migliori per i texani. Randle (22+6 rimbalzi) è l’unico a salvarsi nella debacle degli angeleni.

Al Madison Square Garden, i Knicks tornano alla vittoria, battendo i Bulls grazie ad un Carmelo Anthony trascinatore (23+9 rimbalzi e 6 assist); bene anche il lituano Kuzminskas (19). Agli ospiti, senza Butler, non è sufficiente Wade (22). Infine, al Barclays Center, ennesima sconfitta per i Nets, che cedono al cospetto dei Pelicans a causa di un ultimo quarto da 31-16 per gli ospiti. Senza Anthony Davis, i migliori per New Orleans sono Evans (29), Jones (24+12 rimbalzi) e Holiday (21). Non bastano Lopez (20+6 rimbalzi) e Kilpatrick (18+7 rimbalzi) ai locali.

Di seguito, il riepilogo delle partite della notte:

INDIANA PACERS (20-19) @ DENVER NUGGETS (15-23) 112-140

NEW ORLEANS PELICANS (16-24) @ BROOKLYN NETS (8-30) 104-95

CHICAGO BULLS (19-21) @ NEW YORK KNICKS (18-22) 89-104

LOS ANGELES LAKERS (15-28) @ SAN ANTONIO SPURS (31-8) 94-134

DALLAS MAVERICKS (12-27) @ PHOENIX SUNS (12-27) 113-108

DETROIT PISTONS (18-23) @ GOLDEN STATE WARRIORS (34-6) 107-127

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo