NBA 2016/17, Durant e Westbrook danno spettacolo

La notte NBA è vissuta sul duello a distanza tra i due ex compagni ad OKC. Continuano a vincere gli Spurs. Bene Clippers, Pistons, Grizzlies e Rockets 

Sono state sette le partite disputate nella domenica sera/notte italiana. 

Trascinati da un convincente Kevin Durant (37 con 10/16 al tiro) e da Curry (28), i Golden State Warriors ottengono il secondo successo di fila, benchè ancora non convincendo, visto che i Phoenix Suns tengono in apprensione i californiani fino all’ultimo, grazie a Warren (26) e Bledsoe (21). La risposta a KD giunge da Oklahoma City, dove Russell Westbrook realizza la seconda tripla doppia in tre partite (33+16 assist e 12 rimbalzi) e conduce i Thunder al successo sui Lakers di coach Walton, ai quali non sono sufficienti Randle (20+9 rimbalzi) e Russell (20).

Con 37 punti a referto, Kevin Durant ha condotto i Warriors alla vittoria in quel di Phoenix (foto da: nbcbayarea.com)

 

Quarto successo in altrettante partite per i San Antonio Spurs: i texani espugnano l’AmericanAirlines Arena di Miami, grazie a Leonard (27) e a Gasol (20+11 rimbalzi); nelle fila dei padroni di casa, spiccano Whiteside (27+15 rimbalzi) e Dragic (25). Vittoria anche per i Los Angeles Clippers, che allo Staples Center battono gli Utah Jazz con la doppia doppia di Blake Griffin (18+10 rimbalzi) e alla bella prova in uscita dalla panchina di Austin Rivers (19 e 8/11 dal campo). Negli ospiti, il migliore è George Hill (18). 

Al Palace of Auburn Hills di Detroit, i Pistons non lasciano scampo ai Bucks, grazie all’ottima prova dello starting five, Caldwell-Pope (21) e Drummond (20+23 rimbalzi) su tutti. Per la squadra di Milwaukee, si salva il solo Antetokounmpo, vicino alla tripla doppia (17+8 rimbalzi e 8 assist). Al FedEx Forum di Memphis, i Grizzlies hanno bisogno del supplementare per battere i Washington Wizards; fondamentali i ventelli di Conley (24+11 assist), Randolph (22) e Gasol (20+10 rimbalzi), senza dimenticare il redivivo Vince Carter (18). Ai Capitolini, invece, non è sufficiente Wall (22+13 assist). Chiudiamo con il derby texano tra Houston Rockets e Dallas Mavericks, stavolta di scena al Toyota Center di Houston. Decisivo James Harden (28+7 assist e 7 rimbalzi), con un tiro libero a segno ad appena un decimo di secondo dalla sirena. Per Dallas, Matthews ne mette 25. 

Di seguito, i risultati della notte: 

UTAH JAZZ (1-2) @ LOS ANGELES CLIPPERS (2-0) 75-88 

GOLDEN STATE WARRIORS (2-1) @ PHOENIX SUNS (0-3) 106-100 

SAN ANTONIO SPURS (4-0) @ MIAMI HEAT (1-2) 106-99 

MILWAUKEE BUCKS (1-2) @ DETROIT PISTONS (2-1) 83-98 

WASHINGTON WIZARDS (0-2) @ MEMPHIS GRIZZLIES (2-1) 103-112 

DALLAS MAVERICKS (0-3) @ HOUSTON ROCKETS (2-1) 92-93 

*Tra parentesi, il record delle squadre

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo