NBA 2019/20, Risultati 20 Febbraio: Trae Young monumentale, i Bucks riprendono la loro marcia

Dopo la sosta ritorna lo spettacolo dell’NBA e lo fa in grande stile. Tornano al successo i Bucks, che hanno superato in trasferta i Pistons, mentre gli Heats cadono sotto i colpi di Trae Young contro gli Hawks. Successo dopo un overtime per i Sixers ai danni dei Nets e vittorie anche per gli Hornets e i Kings rispettivamente contro Bulls e Grizzlies. Chiudono i Rockets, che hanno surclassato i Warriors in una sfida senza storia.

Cominciamo dunque con la vittoria dei Bucks ai danni dei Pistons 106-126. Partita senza storia che ha visto Milwaukee creare un fossato tra sé e gli avversari già dopo due quarti di gara, arrivando a condurre per 41-70. Ritorno in grande stile per Antetokounmpo e Middleton, autori di prove di grandissimo rilievo. Il greco ha firmato una doppia doppia da 33 punti e 16 rimbalzi, lo statunitense invece ha chiuso con 28 punti a referto. Non una buona serata al contrario per Detroit, il cui miglior marcatore è stato Wood con 18 punti e 11 rimbalzi.

Una sconfitta che pesa come un macigno per gli Heat, ma davanti a questo Trae Young si può fare ben poco. Così il risultato finale recita: Atlanta batte Miami 129-124. Gara che tra l’altro si è chiusa con un parziale finale di 10-0 per gli Hawks, punteggio che ha consentito loro di conquistare il successo. Carreer-high per Trae Young con 50 punti messi a referto, conditi da 8 assist e 2 rimbalzi, ciliegina di una prestazione superba. Non va però trascurata neanche l’ottima prova di Adebayo, capace di realizzare una doppia doppia da 28 punti e 19 rimbalzi.

Ai Sixers è servito un overtime per avere ragione dei Nets; alla fine il risultato finale è stato di 112-104. Grande assente Irving, a causa di una ricaduta alla spalla che potrebbe porre fine alla sua stagione prima del tempo. A capo del successo di Philadelphia c’è l’uomo più rappresentativo della squadra: Joel Embiid. 39 punti e 16 rimbalzi per il camerunense, che poi si è lasciato andare con qualche dichiarazione particolare. Dall’altro lato, ottima prestazione anche per LeVert, che ha chiuso con 25 punti a referto.

Gara meno spettacolare, ma sempre importante, è stata quella tra i Bulls e gli Hornets che ha visto questi ultimi prevalere 93-103. Migliore in campo Monk, bravo a spegnere ogni tentativo di rimonta degli avversari e a realizzare 25 punti. Per quanto riguarda i Bulls, bella prova da parte di Thaddeus Young con la sua doppia doppia da 22 punti e 11 rimbalzi.

Vittoria per i Kings, che guidati da un ottimo Barnes hanno piegato i Grizzlies 129-125. Come anticipato, migliore in campo è stato proprio Barnes dall’alto dei suoi 32 punti, ma non si può non segnalare neanche la prova di De’Aaron Fox, con 26 punti realizzati. Memphis si è affidata a Melton, 24 punti dalla panchina, ma non è bastato per ribaltare le sorti dell’incontro.

Infine chiudiamo il resoconto con il successo dei Rockets contro Golden State 105-135. Partita pressoché senza storia in cui Harden e Westbrook hanno fatto la voce grossa, terminando entrambi con una doppia doppia di punti e assist. In particolare, 29+10 per il numero 13 e 21+10 per lo 0. Per quanto riguarda i Warriors, brilla solo Wiggins con 22 punti realizzati.

Di seguito i risultati della notte:

DETROIT PISTONS (19-39) @ MILWAUKEE BUCKS (47-8) 106-126

ATLANTA HAWKS (16-41) @ MIAMI HEAT (35-20) 129-124

PHILADELPHIA 76ERS (35-21) @ BROOKLYN NETS (25-29) 112-104

CHICAGO BULLS (19-37) @ CHARLOTTE HORNETS (19-36) 93-103

SACRAMENTO KINGS (22-33) @ MEMPHIS GRIZZLIES (28-27) 129-125

GOLDEN STATE WARRIORS (12-44) @ HOUSTON ROCKETS (35-20) 105-135