Nations League: Svizzera – Inghilterra 5-6 (D.C.R.). Gli inglesi vincono la finalina ai rigori. 3° posto in Nations League.

L’Inghilterra batte 6-5 ai calci di rigore la Svizzera nella finalina e si aggiudica il terzo posto finale in Nations League. 0-0 dopo regolamentari e supplementari con gli inglesi che colpiscono tre legni, ai rigori decisivo Pickford che segna un rigore e para a Drmic il penalty che decide la sfida.

La Svizzera si schiera col 3-5-2 con Sommer in porta, difesa con Elvedi, Schar e Akanji. Sugli esterni Mbabu e Ricardo Rodriguez con Edmilson Fernandes, Xhaka e Freuler in mediana. Shaqiri dietro a Seferovic. Rispetto alla gara col Portogallo, Zuber e Zakaria in panchina.

Southgate rivoluziona quasi totalmente la squadra cambiandone 7 rispetto all’Olanda schierando un 4-3-3 con Pickford in porta, Rose, Maguire, Gomez e Alexander-Arnold in difesa. Centrocampo con Dele Alli, Dier e Delph. In attacco Lingard, Sterling e Kane. In panchina Stones, Walker, Sancho, Rashford, Barkley, Chilwell, Rice ed Henderson.

Come prevedibile, la partita non è tra le più agonistiche e con un ritmo sostenuto visto la non fondamentale posta in palio. Ad inaugurare il tabellino delle statistiche è Mbabu che al 1° col destro calcia alto. Ma è al 2° la prima vera occasione. Ottima verticalizzazione di Lingard per Kane che dal limite dell’area prova un pallonetto destro insidioso che si stampa sulla traversa con deviazione decisiva di Sommer. All’8° ci prova Remo Freuler con un buon destro al volo, blocca Pickford con sicurezza. Il pallino del gioco è in mano agli inglesi che però spesso si fanno sorprendere dalle ripartenze veloci degli elvetici.

Al quarto d’ora altra grossa chance per gli inglesi: assist di Kane che serve a centro area tutto solo Sterling in inserimento, l’ala del City però si fa ipnotizzare da un ottimo Sommer che gli respinge il tiro. Al 24° si fa vedere anche la Svizzera con Seferovic che col sinistro spara però alto. Alla mezzora altro spreco di Sterling: assist basso perfetto di Alexander-Arnold, Sterling da posizione ottimale e da solo manda clamorosamente fuori. Ultima buona occasione inglese con Alli che stacca di testa in area da solo ma manda alto su servizio di Delph.

Nella ripresa la gara diventa quasi soporifera e poco appassionante, con le due squadre che abbassano ulteriormente i ritmi: gli unici brividi per parte arrivano al 54° per gli inglesi, con Schar che anticipando un intervento di Kane devia sul palo. Un minuto dopo ottima ripartenza svizzera con Shaqiri che scarica fuori area per Xhaka che con un sinistro impegna Pickford alla parata. Escono per infortunio Shaqiri e Fernandes per Zuber e Zakaria. Minuto 83 e l’Inghilterra troverebbe il vantaggio che chiude la partita: Sterling che mette un bel cross in area, Alli di testa stampa sulla traversa e Wilson (che aveva rilevato Kane) con un facile tap-in segna, ma il gol è annullato per fuorigioco. Si va ai supplementari.

Nel primo supplementare è l’Inghilterra a dominare, dando l’impressione di averne di più a livello fisico: al 96° Sterling spreca ancora con un sinistro strozzato che è preda facile di Sommer, ma è al 98° che l’Inghilterra ha l’occasione maggiore: cross di Alexander-Arnold, Dele Alli stacca in area tutto libero ma Sommer gli nega il gol, sul tap in arriva Sterling a botta sicura ma ancora il portiere svizzero devia con un doppio prodigioso intervento. Nel secondo supplementare entrano Sancho e Barkley,, ma è al 116° l’ultima opportunità inglese per chiuderla: Sterling coglie la traversa con una punizione perfetta di destro a Sommer battuto. 

Dopo 120 minuti il risultato non si schioda dallo 0-0 e si va alla lotteria dei rigori: segnano per gli inglesi Maguire, Barkley, Sancho, Sterling e Pickford, per gl isvizzeri a centro per Zuber, Xhaka, Akanji, Mbabu e Schar. Si va ad oltranza sul 5-5, Dier segna, Pickford para a Drmic e regala il terzo posto finale in Nations League agli inglesi.

Riccardo Tanco

Informazioni sull'autore
Classe 1993, abito nella provincia di Milano. Tifoso dell'Inter. Giocatore preferito: Adriano
Tutti i post di Riccardo Tanco