Napoli-Milan 0-1, post-partita Spalletti: “Poco incisivi davanti la porta, il Milan è stato bravo a difendere. Bisogna saper gestire la tensione”

Il Napoli inciampa contro il Milan al Maradona. Un gol di Giroud regala i tre punti ai rossoneri che rimangono soli in classifica. Le parole di Luciano Spalletti al termine della partita.

Nonostante l’atmosfera strepitosa del Maradona, il Napoli esce sconfitto tra le proprie mura. Il Milan di Stefano Pioli ha la meglio e realizza un vero e proprio assedio e, corsaro, ottiene i tre punti. La zampata di Giroud ad inizio secondo tempo ha tappato le ali ai partenopei che adesso si trovano al terzo posto. Una partita che era iniziata molto bene per i padroni di casa con grandi minuti di intensità.

Per Luciano Spalletti è stata una partita due facce. Si è costruito tanto ma non si è concretizzato come ci si aspettava. Tanti, troppi sbagli davanti alla porta con un Milan che era sempre pronto e preparato a difendere in maniera ottimale. La tensione era palpabile e doveva essere gestita meglio se no è impossibile poter vincere.

L’unica cosa positiva della gara sono stati i recuperi di Anguissa e di Lozano che sono rientrati nel secondo tempo che, però, non hanno dato grande incisività alla partita. Osimhen ha provato diversi spunti ma si trovava sempre da solo e mai accompagnato dai propri compagni di squadra. Inoltre, Koulibaly e Rrahmani erano entrambi ammoniti ed hanno giocato col freno a mano.

Una sconfitta che fa molto male ma che doveva essere gestita da veri campioni ma il merito va al Milan che, nonostante il vantaggio, continuava ad attaccare anche nei minuti finali. Adesso questa sconfitta dovrà essere la base importante per poter ripartire. Il campionato è ancora aperto, nonostante i tre punti persi, il Napoli riparte da Verona, contro l’Hellas, che è una sfida tutt’altro che banale.

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione