Napoli-Lecce 2-3, dichiarazioni post-partita Gattuso: “Abbiamo dato una mazzata sia ai tifosi che a noi stessi. Dobbiamo ancora crescere.”

Termina 2-3 per il Lecce il match contro il Napoli, valido per la ventitreesima giornata del campionato di Serie A. Per gli ospiti decisive la doppietta di Lapadula e il gran gol di Mancosu. Agli azzurri non bastano Milik e Callejon.

Un deluso Rino Gattuso ha così analizzato il match nel post-partita: “Manchiamo di cattiveria. I gol si possono pure sbagliare, il problema è la poca veemenza che ci mettiamo durante il gioco. Ho tanta voglia di far rivedere tutta la gara ai ragazzi, insieme analizzeremo gli errori. Dispiace tanto anche per i tifosi, oltre ad aver dato una mazzata a loro, l’abbiamo dati anche a noi stessi”.

Il buon inizio di gara: “I primi 30 minuti abbiamo fatto tante cose buone, purtroppo viviamo tutte le nostre partite con ansia eccessiva e ciò non ci aiuta. Se non miglioriamo questo aspetto continueremo a fare male tanto quanto stiamo facendo in quest’ultimo periodo.”

Gennaro Gattuso, 42 anni, allenatore del Napoli

Sul rigore non dato: “Di questa situazione ne parlerà Giuntoli. Non mi va di offendere qualcuno, mi limito a dire che se c’è il VAR questo va utilizzato, senza se o ma”.

Sui recuperi di Maksimovic e Koulibaly: “Sono felice della gara che hanno giocato. Temevo potessero soffrire maggiormente il ritorno in campo, ma non è stato così”.

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi