Napoli-Cagliari, prepartita Spalletti: “Contro il Cagliari ci vorrà grande qualità. Ci sono sette squadre per lo scudetto”

Alla vigilia del posticipo di domenica sera tra Napoli e Cagliari, Luciano Spalletti ha parlato nella consueta conferenza prepartita. Ecco quanto dichiarato dal tecnico partenopeo.

Un Napoli sicuramente bello quello visto in queste cinque giornate. Una squadra che a Luciano Spalletti piace tantissimo. Ci sono molti giocatori maturi e tutti, nell’ambiente, avvertono l’affetto del tifo partenopeo. Bisogna trovare il giusto equilibrio sapendo che ci sono alcune squadre con cui si possono fare più punti ed altro con cui se ne possono fare meno. Spalletti ha ammesso che non bisogna nasconderlo: ci sono sette squadre che possono lottare per lo scudetto.

Un merito della squadra attuale va anche agli altri allenatori. Tra questi Benitez, Sarri e anche Ancelotti. Per il mister è un onore essere accostato a nomi così importanti. Loro, infatti, hanno contribuito a fare grande il Napoli. Tra gli ex c’è anche Walter Mazzarri, che oggi è il nuovo tecnico del Cagliari dopo l’esonero di Leonardo Semplici. C’è solo un chilometro di distanza tra il luoghi natali dei due allenatori.

Mazzarri sa organizzare bene le proprie squadre e contro la Lazio lo ha fatto vedere, strappando anche un pareggio. Contro il Cagliari, ci vorranno le migliori qualità e potenzialità della squadra. Spalletti ha parlato anche delle sostituzioni. Ci sono giocatori che hanno giocato di più, anche con le Nazionali ed altri meno. I cambi sono importanti perché rendono il gioco ancora più effervescente.

Non sono mancati i miglioramenti alla squadra. Anche sul piano della personalità ma dipende, soprattutto, dalla tecnica di ognuno. La partita simbolo è stata quella col Leicester. Il Napoli meritava di più così come contro la Samp, nonostante Opsina ci abbia messo la pezza. Osimhen ha avuto diverse occasioni, sciupate, davanti alla porta. C’è, però, anche la fantasia dei centrocampisti come Zielienski e Fabian Ruiz che hanno segnato due gol fantastici a Genova.

Anche Manolas è cresciuto. Dopo l’errore madornale con la Juventus, contro la Sampdoria ha subito cambiato marcia. Lo stesso anche per Rrahmani che sembra sempre più integrato in difesa. Anguissa, invece, dà una mano con il suo fisico nel recuperare ogni tipo di pallone. A lui gli si può chiedere qualsiasi cosa.

Non si può ancora parlare di ciclo Spalletti. Bisognerà vedere come ci si comporta giorno dopo giorno. Bisogna non solo pensare alle idee ma metterle anche in pratica. Uno spiraglio di luce anche per Ghoulam, che dopo l’infortunio, potrebbe essere convocato nella partita di domenica. Lo stesso anche per Mertens che ha voglia, sempre di più, di tornare in campo.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione