Napoli-Brescia 2-1, voti e pagelle: Mertens sciupone, si rivede Balotelli

Napoli-Brescia 2-1: ai partenopei serviva un successo per dimenticare in fretta lo scivolone inaspettato di mercoledì sera contro il Cagliari ed è arrivato. La squadra di Carlo Ancelotti liquida infatti 2-1 le rondinelle di Eugenio Corini e si rilancia all’inseguimento di Inter e Juventus, vittoriose ieri rispettivamente contro Sampdoria e Spal.

Una partita dominata sul piano del gioco che ha visto i napoletani creare molto e sprecare altrettanto contro un Brescia che si è visto annullare anche un fantastico gol di Tonali a causa di un fallo precedente commesso da Bisoli. Da registrare, nelle fila bresciane, anche il ritorno al gol di Mario Balotelli che è tornato a segnare in Serie A dopo 4 anni dall’ultima volta, ovvero da Udinese-Milan 2-3 del 22 settembre 2015. 

Voti e pagelle Napoli-Brescia

Napoli-Brescia, voti e pagelle: migliori e peggiori

MIGLIORI NAPOLI

Mertens 7:  sebbene il fisico non proprio da mastino, il belga è perennemente una spina nel fianco per le difese avversarie. Segna il gol dell’1-0 (114° gol con la maglia del Napoli, uno in meno di Maradona) e sbaglia almeno altre due occasioni che gli avrebbero permesso di superare il record del campione argentino. Fantastico come sempre, ma anche sciupone. 

Callejon 6,5: come sempre, è un piacere vederlo scorrazzare sulla fascia. Fabian Ruiz lo vede, lui fa il suo solito movimento in area sul finire del quale scivola riuscendo comunque a servire Mertens che non si fa pregare e insacca la rete dell’1-0. Imprescindibile. 

Manolas 7: probabilmente la migliore prestazione del difensore greco da quando indossa la maglia del Napoli. Preciso dietro, non sbaglia praticamente niente e segna anche la rete del temporaneo 2-0. Impeccabile. 

PEGGIORI NAPOLI

Hysaj 5,: entra in campo per sostituire Maksimovic e si fa subito ammonire. Soffre molto le palle alte. Si può fare di più.

Zielinski 5: gioca un buon primo tempo, rispettando le consegne che Ancelotti gli affida, nel secondo tempo si perde un po’. La prossima volta un po’ meglio, Piotr. 

MIGLIORI BRESCIA

Tonali 7: è senza alcun dubbio l’uomo in più di questo Brescia. Corini gli affida ancora una volta le chiavi del centrocampo e lui non delude. Gioca bene, segna un gol fantastico che il Var purtroppo gli annulla e serve l’assist, direttamente da calcio d’angolo, che permette a Balotelli di accorciare le distanze. Il ragazzo cresce bene. 

Balotelli 6,5: il bellissimo momento con la figlia prima della partita è il preludio ad una prestazione molto buona di Super Mario che contro il Napoli gioca la sua seconda gara consecutiva in questa stagione. Al centro dell’attacco si fa sentire e infatti insacca di testa il gol che accorcia le distanze su perfetto assist di Tonali. Dopo 4 anni Balo è tornato. 

Cistana 6: marcare Mertens non è facile per nessuno, specie se negli ultimi tre anni ti sei barcamenato tra Serie D e Serie C, ma il giovane difensore bresciano regge bene lo scontro con il folletto belga al quale nega la gioia del gol in più di un’occasione. Molto bene, Andrea

PEGGIORI BRESCIA 

Martella 5: sulla sua fascia soffre molto le incursioni di Callejon che spesso gli sfugge via troppo facilmente. Nel secondo tempo gioca un po’ meglio limitando i danni. 

Chancellor 5: Napoli-Brescia non è certo la partita che il difensore venezuelano ricorderà per il resto della sua vita. Mertens lo salta spesso come un birillo e Llorente, in più di un’occasione, lo sovrasta troppo facilmente. Più concentrazione, Jhon

Donnarumma 5,5: rispetto alla sfida contro la Juventus di mercoledì, l’attaccante napoletano non incide come dovrebbe. Maksimovic lo argina bene e quando si tratta di far ripartire l’azione il numero 9 bresciano non è preciso. Rimandato.  

 

 

 

 

 

 

 

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
Maturità scientifica. Laurea in Lettere e Filosofia (Indirizzo moderno). Appassionato di scrittura, fotografia e calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi