Motomondiale GP San Marino 2020 – Anteprima ed Orari Diretta TV

Il circuito intitolato a Marco Simoncelli ospita la prima delle tre gare del secondo triple-header di questa stagione. Riflettori puntati su una MotoGP più incerta che mai

Dopo due settimane di pausa, torna in pista il Motomondiale, che si lancia verso la fase più calda ed importante della stagione. Il secondo triple-header di questo anomalo 2020 parte con una doppia gara a Misano Adriatico, nella quale saranno presenti tutte le categorie, MotoE compresa. L’appuntamento, settimo in totale e sesto post-Covid, è quello del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, giunto alla 23.esima edizione.

Nella classe regina c’è un equilibrio che non si vedeva davvero da tanto tempo, con il leader Fabio Quartararo che dovrà vedersi le spalle in primis dal rimontante Andrea Dovizioso. Ma saranno tanti i papabili per il podio: dalle altre Yamaha alle KTM, vincenti tra Brno e Stiria con Brad Binder e Miguel Oliveira; non dimentichiamoci poi di Miller, 3° in classifica, e delle due Suzuki.

Visuale aerea del circuito di Misano Adriatico, intitolato a Marco Simoncelli (foto da: motogp.com)

Nelle altre categorie, proveranno a cercar gloria i nostri centauri. In Moto2, il trio Marini-Bastianini-Bezzecchi se la giocherà soprattutto con Jorge Martin e con Tetsuta Nagashima. In Moto3, invece, proverà a consolidare la sua leadership Albert Arenas, con i nostri Celestino Vietti e Tony Arbolino, primo e secondo nell’ultima gara, pronti a fare scintille. Ci sarà, come detto in apertura, anche la MotoE, per il terzo dei 5 appuntamenti in calendario. Tutti a caccia del leader Dominique Aegerter.

MOTOGP SAN MARINO 2020 – IL PRONOSTICO

Si preannuncia come equilibrato e davvero combattuto il Gran Premio di San Marino. Senza Marc Marquez, re di Misano con 6 vittorie in carriera, il parco pretendenti alla vittoria e al podio è quanto mai ampio. Il duello più atteso, e finora praticamente mai visto in pista, è quello tra i primi due della generale, ovvero Fabio Quartararo (70) ed Andrea Dovizioso (67). Il pilota della Petronas, dopo un inizio sfolgorante, è incappato in una serie di gare negative, culminate con il 13° posto del GP di Stiria. Il Dovi, a sua volta, non è che abbia convinto più di tanto, ma la vittoria nel Gran Premio d’Austria lo ha rilanciato alla grande. A Misano il francese è arrivato 2° lo scorso anno, mentre l’italiano ha vinto nel 2018, con un 3° posto l’anno prima.

Con due podi nelle due gare del Red Bull Ring, chiede un posto al sole anche Jack Miller. L’australiano del team Pramac (che riabbraccia Francesco Bagnaia) è 3° in classifica a -14 da Quartararo (56), ma dovrà sfatare una tradizione a Misano che, eccetto un 3° posto in Moto3 nel 2014, non lo ha mai visto brillare. Tornando in casa Yamaha, è tutto il team di Iwata che dovrà lasciarsi alle spalle le sofferenze austriache. Maverick Vinales (48) è reduce dallo spavento del GP di Stiria, mentre Franco Morbidelli ha raccolto appena un punto. Valentino Rossi (45) è stato il miglior yamahista nelle due uscite sul circuito di proprietà della Red Bull (5° e 9°), ma a Misano cercherà un podio che manca dal 2016 e che sarebbe il #200 nella classe regina.

Jack Miller e Pol Espargaro duellano all’ultima curva, ma Miguel Oliveira ringrazia e vince il Gran Premio di Stiria (foto da: youtube.com)

Parlando di possibili candidati alla vittoria, stando alle ultime gare è impossibile non nominare KTM e Suzuki. Tra Repubblica Ceca ed Austria la Casa di Mattinghofen ha fatto il botto, con le vittorie sorprendenti di Brad Binder a Brno e di Miguel Oliveira (43) nel Gp di Stiria, portando a casa in quest’ultima occasione anche la pole, andata a Pol Espargaro. Nulla vieta di immaginare anche in riva all’Adriatico una KTM molto competitiva, con la possibilità per il sudafricano (4° con 49 punti) di fare anche qualche sogno proibito.

In casa Suzuki, invece, Alex Rins e Joan Mir saranno con grande probabilità della partita, con il primo che dovrà provare a tenere a bada un connazionale che finora gli sta dando molto fastidio. Mir, nelle tre volte che ha visto la bandiera scacchi, è sempre arrivato in top-5 e nell’ultima gara avrebbe vinto senza bandiera rossa; in classifica, Joan ha 44 punti, contro i 29 di Alex. Da tener d’occhio anche Johann Zarco, nonostante le due gare negative in Austria. Capitolo Honda: se per Marquez i tempi rischiano di essere ancora più lunghi, le fiches verranno puntate ancora su Takaaki Nakagami, finora continuo in top-10 e 6° in classifica con 46 punti.

SAN MARINO 2020 – PRONOSTICO MOTO2, MOTO3 E MOTOE

In Moto2, i nostri sperano nell’aria di casa per tornare davanti, dopo un’ultima gara negativa al Red Bull Ring. Da un lato abbiamo il leader Luca Marini (87), Enea Bastianini (79) e Marco Bezzecchi (65), vincente nel GP di Stiria. Dall’altro il pilota forse più in forma, lo spagnolo Jorge Martin (79), il nipponico Tetsuta Nagashima (68) e l’inglese Sam Lowes (59), senza dimenticare gli altri iberici Aron Canet e Xavi Vierge e l’australiano Remy Gardner.

La Moto3 è l’unica categoria che vede un pilota nettamente al comando. Albert Arenas, 3 vittorie e un 2° posto su 6 gare, comanda dall’alto dei suoi 106 punti e a Misano punta ad incrementare. Lo segue a 25 punti il nipponico Ai Ogura (86), finora mai vincente ma anche lui quattro volte sul podio. Più staccato il quartetto composto da John McPhee (67), Celestino Vietti (66), Tony Arbolino (60) e Tatsuki Suzuki (59). Lo scozzese deve rifarsi dopo la caduta in Stiria, mentre il nipponico, l’anno scorso vincente a Misano, non ha brillato nel precedente triple-header. I due nostri alfieri, invece, hanno chiuso 1° e 2° nel GP di Stiria e puntano a ripetersi a casa propria.

Chiudiamo con la MotoE. Dopo le prime due gare di Jerez, la categoria full electric torna in pista a Misano, dove vivrà la terza e la quarta gara della stagione, prima della chiusura di Le Mans. In Romagna, arriva da primo in classifica lo svizzero Dominique Aegerter (41), che ha 11 punti di margine sullo spagnolo Jordi Torres (30) e 13 sul brasiliano Eric Granado (28). Nelle zone alte della classifica c’è anche il nostro Mattia Casadei (27), seguito da vicino dal tedesco Lukas Tulovic (23). Il campione in carica, Matteo Ferrari, ha 20 punti e deve riscattare lo zero del GP di Andalusia.

MOTOGP SAN MARINO 2020 – METEO ED ORARI TV

Il meteo del weekend si preannuncia bello e dal carattere praticamente estivo. Cielo poco nuvoloso e temperature fino a 28 C° venerdì, mentre sarà sereno sia sabato che domenica, con temperature che, nei momenti più caldi della giornata, saranno sempre alle soglie dei 30 C°. Per quel che riguarda il palinsesto televisivo, sarà possibile seguire in diretta il weekend del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini in diretta su Sky Sport MotoGP (canale 208 Sky) e su DAZN, così come in chiaro su TV8 (canale 8 del digitale terrestre).

MOTOMONDIALE SAN MARINO 2020 SKY E DAZN (DIRETTA)

Venerdì 11 settembre

PL1 Moto3 09:00 – 09:40
PL1 MotoGP 09:55 – 10:40
PL1 Moto2 10:55 – 11:35
PL1 MotoE 11:50 – 12:20
PL2 Moto3 13:15 – 13:55
PL2 MotoGP 14:10 – 14:55
PL2 Moto2 15:10 – 15:50
PL2 MotoE 16:05 – 16:35

Sabato 12 settembre

PL3 Moto3 09:00 – 09:40
PL3 MotoGP 09:55 – 10:40
PL3 Moto2  10:55 – 11:35
PL3 MotoE 11:50 – 12:20
Qualifiche Moto3 12:35 – 13:15
PL4 MotoGP 13:30 – 14:00
Q1 MotoGP  14:10 – 14:25
Q2 MotoGP  14:35 – 14:50
Qualifiche Moto2 15:05 – 15:45
E-Pole MotoE 16:05

Domenica 13 settembre

Warm Up Moto3 08:20-08:40
Warm Up Moto2 08:50-09:10
Warm Up MotoGP 09:20-09:40
Gara MotoE 10:05
Gara Moto3 11:00
Gara Moto2 12:20
Gara MotoGP 14:00

MOTOMONDIALE SAN MARINO 2020 TV8 (DIRETTA)

Sabato 12 settembre

Qualifiche Moto3 12:35 – 13:15
PL4 MotoGP 13:30 – 14:00
Q1 MotoGP  14:10 – 14:25
Q2 MotoGP  14:35 – 14:50

Domenica 13 settembre

Gara Moto3 11:00
Gara Moto2 12:20
Gara MotoGP 14:00

MOTOGP SAN MARINO RIVIERA DI RIMINI – ALBO D’ORO (SOLO 500/MOTOGP)

GP DI SAN MARINO

(1981) – Imola – Marco Lucchinelli (ITA, Suzuki)

(1982) – Mugello – Freddie Spencer (USA, Honda)

(1983) – Imola – Kenny Roberts (USA, Yamaha)

(1984) – Mugello – Randy Mamola (USA, Honda)

(1985) – Misano – Eddie Lawson (USA, Yamaha)

(1986) – ” ” – Eddie Lawson (USA, Yamaha)

(1987) – ” ” – Randy Mamola (USA, Yamaha)

(1991) – Mugello – Wayne Rainey (USA, Yamaha)

(1993) – ” ” – Mick Doohan (AUS, Honda)

GP DI SAN MARINO E DELLA RIVIERA DI RIMINI

(2007) – Misano – Casey Stoner (AUS, Ducati)

(2008) – ” ” – Valentino Rossi (ITA, Yamaha)

(2009) – ” ” – Valentino Rossi (ITA, Yamaha)

(2010) – ” ” – Dani Pedrosa (SPA, Honda)

(2011) – ” ” – Jorge Lorenzo (SPA, Yamaha)

(2012) – ” ” – Jorge Lorenzo (SPA, Yamaha)

(2013) – ” ” – Jorge Lorenzo (SPA, Yamaha)

(2014) – ” ” – Valentino Rossi (ITA, Yamaha)

(2015) – ” ” – Marc Marquez (SPA, Honda)

(2016) – ” ” – Dani Pedrosa (SPA, Honda)

(2017) – ” ” – Marc Marquez (SPA, Honda)

(2018) – ” ” – Andrea Dovizioso (ITA, Ducati)

(2019) – ” ” – Marc Marquez (SPA, Honda)

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo