MotoGP, Valentino Rossi: “Speravo Vinales fosse meno forte, non si può mai star tranquilli”

Valentino Rossi è intervenuto telefonicamente oggi pomeriggio a Radio Deejay ospite della trasmissione Albertino Everyday ed ha fatto due chiacchiere sulla gara del Qatar dove è arrivato terzo e sulle prospettive in questo mondiale di MotoGP 2017.

Il “Dottore” 5 giorni fa nella gara in Qatar è arrivato 3° dietro Maverick Vinales e Dovizioso ed ora è rientrato in Italia per concedersi qualche giorno di riposo in vista del Gran Premio di Argentina che si corre sul circuito di Termas De Rio Hondo il prossimo fine settimana.

Riguardo il Gran Premio del Qatar condizionato dalla pioggia e dal maltempo dove è arrivato 3° partito dalla 10° posizione in griglia di partenza, Valentino Rossi ha detto: “L’asfalto non è male, il problema è che non c’è drenaggio intorno e quindi veniva l’acqua dalle vie di fuga. Quando hanno fatto la pista nel 2003 non pioveva mai, pioveva 2 volte l’anno. Invece negli ultimi 2 anni il clima è cambiato e piove più spesso. Probabilmente il prossimo anno faranno delle correzioni e si potrà correre anche in caso di pioggia”.

Riguardo la differenza di prestazione che ha avuto tra le prove libere e la gara Valentino risponde con una battuta: “La faccio apposta nelle prove ad andare piano. Così almeno arrivo 3° e sembra un risultatone. Se andavo sempre forte e facevo 3° invece sarebbe stato deludente e più prevedibile”.

Per quanto riguarda la nuova Yamaha M1 Valentino ha detto: “Mi sono trovato un pò in difficoltà con la moto nuova che è un pochino diversa. Dal venerdì abbiamo iniziato a migliorare un pò ma dovevamo mettere a posto ancora degli altri aspetti e ci siamo riusciti per la gara che è stata molto bella tra l’altro e mi sono divertito tanto.

Nella gara tra l’altro Valentino Rossi è partito con una moto diversa da quella che aveva utilizzato la mattina nel Warm Up e che non gli piaceva come era andata.

Riguardo il mondiale 2017 che si prospetta molto equilibrato e con tanti piloti che se la possono giocare Rossi ha detto: “Ci sono 7-8 piloti che possono partire per vincere le gare perchè le moto si sono livellate molto come prestazioni. Questa cosa della centralina unica poi ha portato molto più vicine le moto ufficiali a quelle non Factory ed anche in prova vanno tutti forte e fanno tutti i tempi. Sarà un campionato molto bello. Anche domenica c’è stata una grande bagarre e poi noi della Yamaha siamo venuti su da dietro”.

Sul nuovo arrivato Zarco Valentino ha detto:”E’ partito molto carico con la gomma dietro morbida, probabilmente gli ultimi giri avrebbe dovuto rallentare. Probabilmente lo avremmo fregato noi 3 ma non andava molto lontano. Gli manca un pò di esperienza ma ha fatto un grande esordio”.

Sul rivale e compagno di squadra Vinales che ha vinto la prima gara con la moto nuova Rossi ha detto: “Tutti sapevamo che Vinales è molto forte perchè è un grande talento ed è giovanissimo però io speravo che fosse un pò meno forte di così o che comunque facesse un pò di fatica. Io pensavo sicuramente è forte ma tanto Lorenzo è fortissimo e non sarà più forte di lui invece pare che addirittura sia più forte di Lorenzo”.

Riguardo gli avversari Valentino ha concluso con una battuta: “Non si può mai stare tranquilli. E’ come nella vita”.

La prossima gara di MotoGP sarà il 9 aprile in Argentina e si corre ancora quando in Italia è sera.
Due anni fa in Argentina vinse Valentino Rossi mentre l’anno scorso Marc Marquez con le due Ducati che erano davanti a tutti e si sono fatte fuori da sole con Iannone che ha urtato Dovizioso.
Quest’anno per la 2° gara del mondiale motoGP 2017 ne vedremo delle belle nel GP di Argentina del 9 aprile prossimo!

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.