MotoGP Malesia 2019, Risultati Qualifiche: dominio Yamaha. Quartararo in pole su Vinales e Morbidelli

La pole position nel Gran Premio della Malesia 2019 è di un bravissimo Fabio Quartararo (8° in carriera, 5° in classe regina, 12.esima prima fila stagionale su 18 qualifiche), che regala una grande gioia al team Petronas nella gara di casa con un gran 1:58.303.

E’ dominio Yamaha a Sepang, dato che il francese sarà accompagnato in prima fila da Maverick Vinales (+0.103) e da Franco Morbidelli (+0.129), a sua volta alla quarta prima fila del suo 2019. In seconda fila scatteranno Jack Miller, Ducati Pramac (+0.422), Cal Crutchlow, LCR Honda CASTROL (+0.648), e Valentino Rossi, Yamaha (+0.697); in terza, invece, abbiamo Alex Rins, Suzuki (+0.787), Danilo Petrucci, Ducati (+0.794), e un ottimo Johann Zarco, LCR Honda IDEMITSU (+0.836). Soltanto 11° tempo (+0.875) e quarta fila, insieme ad Andrea Dovizioso, Ducati (+0.870), e a Francesco Bagnaia, Ducati Pramac (+1.337), per Marc Marquez, vittima di un highside in curva 2 nel finale di Q2. Per lui è la peggior qualifica del 2019 e la peggiore dal Mugello 2015 (allora 13°). In quinta fila si schiereranno Aleix Espargaro (Aprilia), Pol Espargaro (KTM) e Karel Abraham (Ducati Avintia Racing); in sesta Jorge Lorenzo (Honda HRC), Andrea Iannone (Aprilia) e Mika Kallio (KTM). Chiude solitario in settima fila Hafizh Syahrin (KTM Tech 3).

A Sepang Fabio Quartararo ha conquistato la sua 5° pole stagionale, 8° in carriera (foto da: motogp.com)

Griglia di Partenza Gran Premio di MotoGP di Malesia 2019:

1 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 325.3 1’58.303
2 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 325.3 1’58.406 0.103 / 0.103
3 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 324.3 1’58.432 0.129 / 0.026
4 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 330.2 1’58.725 0.422 / 0.293
5 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 326.2 1’58.951 0.648 / 0.226
6 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 327.2 1’59.000 0.697 / 0.049
7 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 325.3 1’59.090 0.787 / 0.090
8 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 330.2 1’59.097 0.794 / 0.007
9 5 Johann ZARCO FRA LCR Honda IDEMITSU Honda 327.2 1’59.139 0.836 / 0.042
10 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 332.3 1’59.173 0.870 / 0.034
11 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 327.2 1’59.178 0.875 / 0.005
12 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 327.2 1’59.640 1.337 / 0.462
13 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 326.2 1’59.374 0.158 / 0.038
14 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 326.2 1’59.435 0.219 / 0.061
15 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 324.3 1’59.812 0.596 / 0.377
16 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing Ducati 328.2 2’00.072 0.856 / 0.260
17 29 Andrea IANNONE ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 325.3 2’00.205 0.989 / 0.133
18 99 Jorge LORENZO SPA Repsol Honda Team Honda 327.2 2’00.478 1.262 / 0.273
19 82 Mika KALLIO FIN Red Bull KTM Factory Racing KTM 322.3 2’00.644 1.428 / 0.166
20 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3 KTM 318.5 2’01.045 1.829 / 0.401

MOTOGP MALESIA 2019, CRONACA Q1

Cominciano le Qualifiche di Sepang, con Danilo Petrucci, Cal Crutchlow e Joan Mir che, con tutta probabilità, si giocheranno il passaggio in Q2, con attenzione, come possibili outsider, ai fratelli Espargaro. Con un 1:59.715 è Mir il primo a far segnare un tempo di rilievo, subito superato dal Petrux (1:59.606), con i fratelli Espargaro, Pol ed Aleix, a seguire in 3° e 4° posizione. Caschi rossi per i piloti di Suzuki e LCR: Mir arriva in 1:59.555, passando in testa; Crutchlow è 3°, in 1:59.718. A 6′ dalla bandiera scacchi, momentaneamente avanti Mir e Petrucci; seguono Crutchlow, Aleix e Pol Espargaro, Abraham, Lorenzo, Iannone, Kallio e Syahrin.

Tutti di nuovo sul tracciato per il secondo attacco al tempo. E’ Pol Espargaro il primo a lanciarsi, ma arriva lungo al tornante Berjaya. Parte bene Petrucci, con un doppio casco rosso, mentre Mir è in linea con il crono precedente, finendo comunque per migliorare leggermente, in 1:59.515; Petrux in 1:59.553, a 38 millesimi dallo spagnolo. Mentre Crutchlow ancora non spinge, i primi due continuano ad andar veloce. Pol Espargaro chiude col 4° tempo, mentre si accendono vari caschi rossi. Mir abbassa ancora il limite (1:59.374), ma non basta, poiché prima Petrucci (1:59.336) poi Crutchlow (1:59.216, con un gran T4) fanno meglio di lui e lo estromettono dalla Q2. Bandiera scacchi: avanzano come detto Crutchlow e Petrucci; out Mir, Aleix e Pol Espargaro, Abraham, Iannone, Lorenzo, Kallio e Syahrin.

MOTOGP MALESIA 2019, CRONACA Q2

Questi i partecipanti alla fase decisiva delle Qualifiche malesi: Maverick Vinales, Valentino Rossi, Fabio Quartararo e Franco Morbidelli per la Yamaha; Andrea Dovizioso, Danilo Petrucci, Jack Miller e Francesco Bagnaia per la Ducati; Marc Marquez, Cal Crutchlow e Johann Zarco per la Honda; Alex Rins per la Suzuki. Si comincia con il primo time-attack, con i protagonisti che, come scelte di gomme, si dividono tra soft-soft (Dovi e Miller), media-media (Vinales e Crutchlow) e media-soft (tutti gli altri). Marquez si lancia per primo, ma alza il piede; arriva Miller (1:59.441), superato da Quartararo (1:59.365), a sua volta scavalcato da Rossi (1:59.313), con Morbidelli 3°, Rins 4° e Vinales 6°. Fioccano i caschi rossi, con un Quartararo spaventoso: 1:58.763 per il pilota del team Petronas, che va al comando. Molto bene anche Morbidelli, come il compagno di box sotto l’1:59, e Vinales, che addirittura balza in pole provvisoria (1:58.676).

A metà sessione, dunque, Maverick comanda sui due Petronas, Fabio e Franco, Crutchlow, Marquez, Miller, Rossi, Petrucci, Rins, Dovizioso, Zarco e Bagnaia. Tutti di nuovo in pista per il secondo e decisivo tentativo per la pole, con gli Yamaha favoriti. Si marcano Quartararo e Marquez sin dall’out lap, mentre Vinales è l’ultimo a lasciare i box. Vola via il #93, che si becca un high-side in curva 2 nel tentativo di stare attaccato al francese, che intanto fa casco rosso al T1, per poi perdere. Ci prova Morbidelli e fa un tempo super (1:58.432), mentre Rossi è 5°; occhio a Vinales, che transita in 1:58.406, pole provvisoria. Ma vola Quartararo: 1:58.303 per il francesino di Nizza, in pole davanti ai pari marca Vinales e Morbidelli. Poi Miller, Crutchlow, Rossi, Rins, Petrucci, Zarco, Dovizioso, Marquez e Bagnaia.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo