MotoGP Malesia 2017, Dovizioso: “Contenti del lavoro svolto finora”

Vedersi soffiare la pole praticamente sotto la bandiera scacchi, dopo aver rifilato 262 millesimi ad un tale di nome Valentino Rossi, può bruciare parecchio. Trovarsi scavalcati rispettivamente di 7 e 24 millesimi, dovendo partire dalla 3° posizione, è ancor più seccante. Eppure Andrea Dovizioso non perde l’abituale ottimismo e preferisce puntare sulla gara, oltre che sull’ottimo feeling espresso con la sua GP17. Molto contento delle sue qualifiche anche Jorge Lorenzo, accreditato del 6° tempo (+0.410) al termine della Q2.

Beffato sul filo di lana da Pedrosa e Zarco, Dovizioso partirà comunque dalla prima fila a Sepang (foto da: motogp.com)

Qualificarsi in prima fila, così vicini alla pole, è una cosa importante. Ma lo è ancor di più avere un ottimo feeling con la moto, permettendoti di essere competitivo in ogni condizione. Il lavoro svolto nel weekend, finora, è stato fantastico” – spiega il Dovi – “Sicuramente aiuta arrivare su una pista che ti piace e sulla quale ti trovi bene a livello di guida. Aiuta anche il mio stato attuale, dato che sono rilassato e riesco a trarre il meglio dalla mia moto. Sulla gara, la mia condotta dipenderà da quanto riuscirò ad andar forte. Certo, una gara di gruppo potrebbe facilitare l’inserimento di altri piloti tra me e Marc. Ma è presto per parlare di certe cose, dato che tanti fattori, in primis il meteo, saranno molto influenti“.

Andrea, quindi, parla del pomeriggio ostico per il rivale e degli altri avversari in ottica gara: “Quando le cose non ti vengono al meglio puoi innervosirti. Da metà stagione in poi non gli era mai successo, perché era stato quasi sempre il più veloce in pista. Fa un pò specie vederlo lì in classifica, ma è incredibile anche l’andamento tenuto da Brno in poi” – continua il forlivese – “Dani va un pò a corrente alternata, fortissimo in alcune situazioni, molto meno in altre. Per quel che riguarda Zarco, credo che sarà uno dei più tosti domani se sarà asciutto“.

Mancherebbero ancora quei due-tre decimi che ci permetterebbero di lottare per la pole. In compenso, su questa pista, non sono mai stato così a mio agio in sella alla Ducati” – sostiene dal canto suo Lorenzo – “Mi sono abbastanza avvicinato a Dovizioso e penso di potermela giocare con gli altri del gruppo di testa. Domani ci sarà una gran battaglia nelle prime posizioni e bisognerà sia gestire lo sforzo che le Michelin“.

La scelta delle gomme, una volta di più, sarà cruciale e la temperatura potrà far decidere in un senso o nell’altro. A mio parere, la soft credo sia un tipo di mescola molto morbida, molto di più di media e hard“, aggiunge Jorge, che poi indica i suoi favoriti: “Pedrosa è forte, mentre Marquez sembra soffrire, ma sappiamo che in gara sarà con i migliori. Sia sull’asciutto che sul bagnato penso che possiamo lottare per il podio. Per la vittoria è più complicato“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo