MotoGP Italia 2019: Marquez punta alla 3° vittoria di fila

Marc Marquez, leader del mondiale MotoGP si presenta come favorito per la vittoria.
Lo spagnolo viene da due vittorie consecutive a Jerez e Le Mans e punta alla terza per consolidare ancora di più il suo primato in classifica.
Lo scorso anno al Mugello è stata la Ducati a festeggiare con una doppietta con Lorenzo vincente su Dovizioso e Valentino Rossi mentre Marquez è caduto in gara.

Fonte: twitter.com/marcmarquez93

Marquez in conferenza stampa prima delle prove libere ha ammesso di non sentirsi al meglio fisicamente: “Oggi sono un pò malato, si può vedere dalla mia faccia, ma dovremo migliorare”.
Riguardo la gara del Mugello Marquez si mostra ottimista e dice: “Dal Gran Premio del Qatar a Le Mans siamo migliorati tantissimo e arriviamo al Mugello con ottime sensazioni. L’anno scorso avevo un ottimo passo ma sono caduto in gara, quest’anno sperò andrà meglio visto che abbiamo una nuova base e un nuovo motore”.

Marquez non vince al Mugello dal 2014 e vuole tornare alla vittoria in Italia a distanza di 5 anni: “Ho sempre faticato parecchio a gestire la ruota anteriore su questo circuito ma quest’anno le mescole sono cambiate e dovrebbe andare meglio”.

Riguardo la sicurezza del circuito del Mugello, Marquez conclude:
“Ne parleremo con la commissione di sicurezza. Il Mugello è uno dei circuiti più belli che segue un disegno naturale e l’unico punto critico è alla fine del rettilineo. Già anni fa si parlava di modificare leggermente la salita per rendere quel punto un pò più piatto in quanto le moto sono sempr epiù veloci”.

L’altro pilota della Honda ufficiale Jorge Lorenzo arriva sul circuito del Mugello dove l’anno scorso ha ottenuto la vittoria con la Ducati ma non vuole farsi illusioni.

L’adattamento alla Honda per il pilota spagnolo è molto più difficile di come si potesse aspettare: “A Jerez e Le Mans abbiamo fatto dei passi in avanti ma siamo lontani da Marquez. Siamo però più vicini ad altri piloti come Crutchlow. Ora il mio obiettivo è quello di arrivare al livello di Cal. Il mio confronto è con Marquez e Crutchlow che corrono da molti anni con questa moto. Sto studiando molto per ottenere il massimo dalla Honda che in frenata si comporta in modo praticamente opposto alla Ducati”

Jorge Lorenzo ha un obiettivo chiaro: “Vorrei sentirmi più a mio agio con la Honda e non solo al Mugello. Questo processo di diventare competitivo in ogni circuito non sarà facile”.

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Responsabile editoriale, appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.