MotoGP, GP Spielberg 2019: le dichiarazioni di Marquez e Bradl

Scatta la missione Red Bull Ring per il team HRC. Il tracciato di Spielberg è da tre anni terra di conquista per Ducati, dominatrice delle ultime tre edizioni con Iannone, Dovizioso e Lorenzo ad occupare il gradino più alto del podio. Un potenziale appuntamento con la storia per Marc Marquez, alla ricerca del bottino pieno sull’unico circuito del mondiale nel quale non ha ancora vinto:

A Brno è andato tutto alla grande. La gara è stata perfetta e anche la seguente giornata di test ci ha permesso di lavorare su delle soluzioni interessanti. Il Red Bull Ring è un circuito che mi piace molto ma è l’unico in cui non ho mai vinto. Spero di riuscirci quest’anno. I rivali? Saranno tutti competitivi, non solo le Ducati che qui partono favorite. Yamaha e Suzuki potranno lottare per il podio e per la vittoria“.  Con il successo di Brno, il fenomeno di Cervera è salito a quota 50 vittorie in MotoGP e 76 totali in carriera, agganciando Hailwood, e mettendo nel mirino due leggende come Rossi e Agostini: “Le statistiche e i record sono sicuramente importanti ma non quanto i campionati. E’ bello leggere il proprio nome in mezzo a delle leggende che hanno scritto e stanno scrivendo la storia di questo sport. Il mio obiettivo è quello di continuare su questa strada con la stessa mentalità“. Infine un commento sul presunto ritorno di fiamma tra Lorenzo e la Ducati: “Posso solo dire che Jorge ha ancora un anno di contratto con Honda. E’ un campione e sono convinto che abbia il talento per mostrare il proprio potenziale con questa squadra. La sua ambizione e il suo sogno lo hanno spinto a sposare il progetto HRC per vincere gare e titoli“.

Istantanea di Marc Marquez, strepitoso sui saliscendi di Brno, resi insidiosi dalla pioggia, estraendo dal cilindro una pole pazzesca (foto da: motogp.com)

Terza uscita ufficiale da alfiere HRC anche per il tedesco Stefan Bradl, alla caccia di un risultato positivo dopo il 15° posto di Brno: 

Sono entusiasta di tornare in pista dopo aver ritrovato il mio feeling con la Honda RC213V a Brno. È un circuito sul quale ho corso soltanto una volta ma sono fiducioso che lavorando insieme al team possiamo trovare il giusto feeling in maniera rapida. Ancora una volta, devo ringraziare HRC e il team per avermi dato questa opportunità e sono sicuro che possiamo renderci protagonisti di un weekend importante

Stefan Bradl, pilota in sostituzione di Lorenzo, durante il Gp del Sachsenring.
Fonte: Twitter Bradl